QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 07 dicembre 2019

Cronaca martedì 20 agosto 2019 ore 14:02

Furto nel palazzo, vede i ladri sul cellulare

I ladri hanno forzato più appartamenti, uno dei proprietari ha assistito al furto in diretta attraverso lo smartphone collegato alla webcam



FIRENZE — La polizia ha arrestato tre cittadini georgiani di età compresa tra i 24 e i 33 anni per furto in appartamento. A dare l’allarme al 113 è stato il proprietario di un’abitazione visitata dai ladri che ha visto la scena in diretta sullo schermo del suo smartphone; l’apparecchio era infatti collegato ad un sistema di videosorveglianza privata, installato dentro casa.

L’uomo, fuori città, si è messo subito in contatto con la Sala Operativa 113 della Questura di Firenze che ha immediatamente coordinato le volanti sull’emergenza. In via Cocchi tre pattuglie hanno circondato la palazzina segnalata e gli agenti hanno fatto irruzione nello stabile. Uno volta dentro, i poliziotti hanno sentito un forte rumore di vetri infranti. I malviventi, che secondo una prima ricostruzione avrebbero forzato le porte di almeno cinque appartamenti dello stesso palazzo, hanno cercato di trovare rifugio all’ultimo piano, ma non hanno avuto scampo; i poliziotti li hanno trovati accovacciati per terra in un angolo.

Oltre ad alcuni cacciaviti, addosso avevano una serie di oggetti tra i quali anche le chiavi dell’autovettura della persona che aveva chiamato il 113. Uno degli arrestati, un 25enne, aveva con sé anche una dose di hashish e la tessera sanitaria di una donna che ne aveva denunciato il furto nel 2018. Quest’ultimo, segnalato per detenzione per uso personale di stupefacenti, dovrà rispondere anche del reato di ricettazione. I tre si trovano ora al carcere di Sollicciano.



Tag

Salvini: «Denunciato da Carola Rackete. E noi la contro-denunciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità