QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 3° 
Domani 6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 19 novembre 2018

Attualità martedì 16 ottobre 2018 ore 13:10

Fipili, sarebbe utile una terza corsia?

E se diventasse a pagamento almeno l'ultimo tratto fiorentino? Se lo chiede un cittadino che è spesso imbottigliato nel traffico



FIRENZE — Un lettore ha inviato una lettera alla nostra redazione (redazione@toscanamedia.it) per esprimere il proprio disagio sul traffico in FiPiLi alle porte di Firenze, da Ginestra Fiorentina verso la città al mattino e, spesso, da Firenze fino a Lastra a Signa nel tardo pomeriggio.

"Gentile redazione di QUInews Firenze,

chi scrive è un lavoratore che tutte le mattine sale in auto e sa che, per quanto potrà partire presto e imboccare la Fipili verso Firenze, dopo Ginestra Fiorentina vedrà camion e auto con le quattro frecce che rallentano.

Ormai non mi arrabbio più e mi sono organizzato ed in quei momenti in coda controllo per la prima volta dalla sera prima le mail che mi sono arrivate ed i WhatsApp.

Tuttavia mi avanza spesso del tempo perché la coda è sempre lunga qualche chilometro e, come tutti sanno, non è per un incidente. La coda si forma perché il traffico in entrata a Firenze si imbottiglia. Proprio come un imbuto. C'è da aspettare spesso per mezz'ora, o anche di più. 

Allora mi chiedo e chiedo ad altri lettori e soprattutto alle istituzioni: non sarebbe possibile studiare un intervento per migliorare la qualità di vita di decine di migliaia di automobilisti pendolari? 

Per esempio creare, almeno nell'ultimissimo tratto di Fipili una terza corsia, in ambo le direzioni. Una terza corsia appena prima di Lastra a Signa. Sarebbe un lavoro molto utile che interesserebbe una minima parte della Fipili.  Forse poi ci sarebbe da ripensare, allargare o ricostruire anche alcuni tratti viari in ingresso a Firenze ma penso che sarebbe una sfida da affrontare, prima o poi. Un lavoro che chi prende ogni giorno la Fipili spera e si aspetta che prima o poi venga realizzato.

Tempo fa venne fuori la proposta di rendere la superstrada a pagamento. In molti si dissero contrari. Infatti se la Fipili dovesse restare come è adesso certo che c'è da essere contrari. Non solo, anche indignati

Ma se la superstrada si trasformasse in un'autostrada a tre corsie, con corsia d'emergenza, asfalto perfetto, pochissime possibilità di ingorghi (neanche le domeniche d'estate quando i fiorentini tornano dal mare!)... in quel caso io ci penserei seriamente. Sarebbe un servizio del tutto diverso da quello offerto oggi dalla Fipili.

Oggi, basta un veicolo fermo per creare 3-4 chilometri di coda. Oppure un incidente un po' più grave per bloccare mezza arteria. Oggi la Fipili è tutta un vorrei ma non posso. Una coperta di Linus. Una strada incompleta, che non rende il servizio che dovrebbe".

Lettera firmata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità

Cronaca