Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE13°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Attualità giovedì 15 aprile 2021 ore 18:55

Il clone digitale del David parte per Dubai

La riproduzione ad alta tecnologia del David di Michelangelo costituirà il momento culminante nel percorso espositivo del Padiglione Italia all’Expo 2020



FIRENZE — La digitalizzazione del David di Michelangelo, l'opera conservata presso la Galleria dell’Accademia di Firenze, costituirà a partire dal primo Ottobre 2021 il momento culminante nel percorso espositivo del Padiglione Italia all’Expo di Dubai.

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha commentato "Il David parte direzione Dubai! Rappresenterà l'Italia all’Expo 2020, come simbolo di bellezza e di speranza. Questa copia dell’opera d’arte di Michelangelo è frutto di un lavoro straordinario di un laboratorio fiorentino, con un mix di artigianalità e tecnologia. Non è bellissimo?".

Il progetto è parte del concept creativo del Padiglione firmato dal curatore artistico Davide Rampello. Scienziati, tecnici, curatori, artigiani, docenti e studenti universitari dopo la fase di acquisizione dei dati hanno reso possibile la riproduzione fisica con tecniche additive, la finitura delle superfici e il trasporto dell’opera agli Emirati Arabi Uniti.

Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze ha commentato così l'iniziativa “Ci permette di acquisire nuove informazioni sulla scultura michelangiolesca, aggiornando i dati rilevati circa vent’anni fa. Si tratta di un passaggio fondamentale sia per ulteriori studi futuri che per la ricerca, sia per simulazioni di vario tipo che per la conservazione, consentendoci così di essere al passo con i tempi. Dati che saranno archiviati e conservati dalla Galleria, nell’ottica anche della tutela dell’immagine del David. Questo processo è frutto dell’ottima collaborazione con l’Università di Firenze, nata da tempo, e che ci vedrà assieme per altri progetti. Il David originale rimarrà qui, in questo museo, ma siamo felici di poter mandare a Dubai il suo ‘gemello’ come messaggero di bellezza e simbolo dell’Italia”.

La digitalizzazione presso la Galleria è stata curata dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Firenze in collaborazione con i tecnici di Hexagon Italia, divisione della multinazionale svedese operante fra gli altri nel settore dei sensori, dei software e delle soluzioni autonome.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impatto violento tra due automobili. Sul posto personale del 118 e polizia municipale. I residenti hanno segnalato la pericolosità dell'incrocio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Cronaca