Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Cronaca martedì 28 settembre 2021 ore 12:58

Eroina in bocca per lo spaccio nel centro storico

E' il sistema adottato dagli spacciatori del centro storico, la dose nascosta in bocca viene deglutita in caso di controllo delle forze dell'ordine



FIRENZE — La questura di Firenze ha puntato l'attenzione sul sistema adottato dagli spacciatori per vendere l'eroina in centro storico, piccole dosi trasportate in bocca, da deglutire in caso di controllo. Il fenomeno è stato riscontrato soprattutto nella zona di San Lorenzo.

L'ultimo fermo è avvenuto nel pomeriggio di ieri all’angolo tra via Guelfa e via Sant’Orsola, dove gli agenti in borghese di San Giovanni e Rifredi hanno fermato un cittadino nigeriano di 28 anni, incensurato. Gli investigatori si erano mimetizzati tra i turisti ed appostati in zona su segnalazione della cittadinanza.

Gli agenti alle 16 e 30 hanno notato un uomo che si è avvicinato al pusher e dalla bocca ha tirato fuori una dose di eroina, 0,89 grammi, passata poi al cliente in cambio di 17 euro in contanti. I poliziotti sono intervenuti fermando spacciatore e acquirente, quest’ultimo è stato segnalato quale assuntore di stupefacenti.

Mercoledì scorso gli stessi agenti avevano arrestato, sempre tra via Guelfa e via Panicale, un nigeriano di 26 anni, già noto alla polizia, protagonista del medesimo episodio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato in piena notte nell'appartamento al terzo piano, coinvolgendo anche quello al piano superiore. Entrambi sono inagibili
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità