QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità martedì 24 gennaio 2017 ore 13:47

Emorragia di ordini per le imprese del filato

Si apre con un fatturato di segno negativo la rassegna di Pitti Filati. Giro d'affari da 2,8 miliardi, in flessione del 2,6 per cento



FIRENZE — A pesare come un macigno sul fatturato del 2016 è stato il calo della domanda estera a fronte di un mercato interno che non è riuscito, nonostante una ritrovata vitalità, a compensare le perdite maturate. Lo rivelano i dati diramati da Smi, Sistema Moda Italia, alla vigilia della rassegna Pitti Filati 80 che si apre domani.

La flessione del fatturato accomuna i tre comparti, cioè filati lanieri, cotonieri e linieri. Anche il valore della produzione è stimato in lieve calo rispetto ai livelli del 2015, con un -0,5 per cento. 

Nello specifico dei mercati esteri, è prevista una chiusura del 2016 al -4,5 per cento, vale a dire 832 milioni di euro. Allo stesso tempo, però, l'import dovrebbe essere caratterizzato da un aumento del 3,

8 per cento, cioè 881 milioni di euro. A conti fatti, il saldo commerciale flette in negativo di 49 milioni come avvenuto già nel 2011.

Nei primi dieci mesi del 2016, la filatura archivia un calo del 3,8 per cento in termini di export, mentre l'import assiste a una discreta crescita pari al +4,9%. L'export di filati cardati accusa una contrazione verso Hong Kong (-14,8 per cento)  e Croazia (-12,3 per cento), mentre il segno più compare nel caso dell'export verso il Regno Unito: +0,7 per cento. Impennata, invece, nel caso della Corea del Sud, dove cresce quasi del +50 per cento. 

Sul fronte del filato pettinato, a Hong Kong la perdita è del -20,5 per cento, mentre mostra una crescita in Romania del 18,7 per cento. La Repubblica Ceca, terza destinazione, archivia un aumento pari al +39,5 per cento.

 Il fatturato estero dei filati misti chimico-lana registra invece un incremento in Croazia del +11,4 per cento, Portogallo del +29,2 per cento, ma cede il -28,3 per cento % in Turchia.



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca