Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:05 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Lavoro lunedì 29 febbraio 2016 ore 16:57

Due esodate al Maggio, Pd striglia Bianchi & C.

il taetro dell'Opera di Firenze

I democratici a Palazzo Vecchio intervengono a sostegno delle due lavoratrici prepensionate per questioni tecniche senza che ne avessero i requisiti



FIRENZE — "Il Consiglio comunale di Firenze ha già chiesto mesi fa alla Fondazione del Maggio musicale fiorentino di trovare una soluzione - si legge in una nota del gruppo del Partito democratico - Ci dispiace constatare che ancora non si è mosso niente".

Nei giorni scorsi le due ex dipendenti del Maggio hanno organizzate varie iniziative di protesta, anche di fronte a Palazzo Vecchio.

"Il risanamento del teatro ha rappresentato e rappresenta ancora un impegno prioritario dell'amministrazione e sappiamo quanto sia stato difficile per i lavoratori sopportare sacrifici in questo senso - si legge ancora nella nota - Ora che stiamo vedendo la fine di questo lungo percorso dobbiamo trovare una soluzione concreta anche per le ultime due persone che ancora aspettano risposte. Chiediamo che la Fondazione apra un tavolo di trattative per arrivare alla soluzione del problema".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO