Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:06 METEO:FIRENZE19°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valentino Rossi annuncia: «Mi ritirerò a fine stagione»

Attualità lunedì 08 febbraio 2021 ore 10:33

Un'app per scoprire Rifredi, via al crowdfunding

Attraverso il racconto degli adolescenti l'applicazione porterà il visitatore in un percorso multimediale con la realtà aumentata



FIRENZE — Alla scoperta dei luoghi simbolo del Quartiere 5 di Firenze con la realtà aumentata. Nasce l’app per riscoprire il quartiere di Rifredi si chiama “Rifrediamo” ed appartiene al progetto di rigenerazione urbana che grazie alla tecnologia e al coinvolgimento dei giovani under 18, mira alla creazione di un percorso multimediale.

Per sostenere la realizzazione del progetto a partire da lunedì 8 febbraio sarà possibile partecipare al crowdfunding facendo una donazione sulla piattaforma Eppela.

L'obiettivo economico grazie al quale sarà possibile finalizzare il progetto è di 6.000 euro e al raggiungimento di questa cifra, Fondazione CR Firenze raddoppierà il budget. I fondi raccolti serviranno per la realizzazione dell'app, di cui si occuperà l'azienda fiorentina Officine Valis , esperta nella realizzazione di applicazioni in realtà aumentata, e alla realizzazione di tutto ciò che serve per l'allestimento del percorso di realtà aumentata, che si conta di inaugurare a giugno 2021.

Dalla statua con la scimmia in piazza Tanucci, all'arciere in piazza Dalmazia; dallo storico Teatro di Rifredi al polo Impact Hub, dal colorato murale dedicato a Nelson Mandela fino al memoriale per i caduti della Prima Guerra Mondiale. Queste saranno alcune delle tappe del percorso multimediale, che diventerà una mostra a cielo aperto permanente, svelando il fascino di un quartiere ricco di storia (laddove sorgevano le vecchie Dogane) e al contempo carico di modernità (punto di incontro di giovani, polo universitario).

Con l'app, attraverso il proprio smartphone, sarà possibile inquadrare i luoghi individuati dai ragazzi di Porto delle Storie, scuola di scrittura per giovani dell’associazione Macramè, e scoprire così, grazie alla realtà aumentata, i punti di interesse com'erano, come saranno o come sono stati. Grazie alla app, inoltre, si potranno ascoltare aneddoti e curiosità in compagnia degli attori Alessandro Riccio e Gaia Nanni che daranno voce alle storie del quartiere. 

Il progetto, che vede coinvolta Macramè, cooperativa sociale che da anni si occupa di progettualità rivolta ai giovani e ai loro bisogni, è realizzato all’interno dell’iniziativa Social Innovation Jam 2 promossa da Fondazione CR Firenze, all’interno di Siamosolidali, in collaborazione con Impact Hub Firenze e Feel Crowd.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente del mezzo pesante è rimasto ferito e fra Incisa Reggello e Firenze Sud l'autostrada è rimasta bloccata con code di molti chilometri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità