Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:FIRENZE22°38°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Venezia Micaela Ramazzotti e il suo personal trainer Claudio Pallitto
A Venezia Micaela Ramazzotti e il suo personal trainer Claudio Pallitto

Attualità venerdì 17 aprile 2020 ore 11:44

Covid Fase 2, fa paura l'effetto su nonni e nipoti

In foto nonni e nipoti

"Il Gioco dell'Oca" è il gioco da tavolo che rischia di entrare nella Fase 2 dell'emergenza sanitaria con una riapertura delle attività senza scuole



FIRENZE — Se i genitori fiorentini rientrassero a lavoro circa 40mila ragazzi sarebbero senza una alternativa. La ripartenza dell'attività senza scuola, baby sitter, dopo scuola o campi estivi ha gettato nel panico numerose famiglie che si verrebbero a trovare in difficoltà nella gestione dei più piccoli e non solo, ci sono anche gli anziani.

Il primo a lanciare l'allarme è stato il sindaco di Firenze, Dario Nardella che ospite de L'aria che tira su La 7 ha posto il tema della scuola dicendo che “Non possiamo parlare solo di ritorno al lavoro e non delle scuole. Come possiamo pensare che i figli piccoli rimangano a casa con i genitori al lavoro? Magari li portano dai nonni, così torniamo al punto di partenza come nel Gioco dell’Oca” (qui l'articolo).

"Solo a Firenze tra nidi, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado abbiamo circa 38000 bambini e ragazzi che le frequentano, senza contare le scuole superiori. I numeri danno il senso della dimensione del tema che dobbiamo affrontare e quanto questo vada tenuto di pari passo con il ritorno al mondo del lavoro che riguarda spesso famiglie con bambini. Un’attenzione particolare va posta ai nidi e alle scuole dell’infanzia e nel calendario delle riaperture bisognerà tenerne conto" lo ha sottolineato l'assessore alla scuola del Comune di Firenze, Sara Funaro. "La scuola è un mondo complesso che va affrontato evitando le soluzioni semplicistiche. Forse occorrerà trovare delle soluzioni flessibili in base a una serie di fattori piuttosto che fissare paletti uguali per tutti. Per questi motivi pensiamo che la Scuola debba essere al centro del dibattito pubblico" ha concluso Funaro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme si sono sviluppate a partire da un ufficio, andato completamente distrutto. Locali completamente invasi dai fumi di combustione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro