QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità lunedì 30 settembre 2019 ore 18:45

Corri la vita, partecipanti delusi dal percorso

Alcuni partecipanti si sono detti delusi dal tracciato, nei commenti lasciati sui social varie segnalazioni e la rassegnazione di chi ha abbandonato



FIRENZE — Sono dispiaciuti i partecipanti che hanno abbandonato il percorso di Corri la vita perché ritenuto "impraticabile". Il racconto della mattinata sui social è carico di delusione per un evento entrato oramai nel cuore dei fiorentini. Nei commenti lasciati sul profilo ufficiale dell'organizzazione appare evidente il disagio dei partecipanti delusi dalla scelta di un itinerario che ha messo in difficoltà soprattutto le famiglie con bambini al seguito. Dito puntato su Villa Strozzi e sulla salita in collina.

"Manifestazione bellissima ma quest’anno il percorso era davvero impossibile per il numero di partecipanti 1 ora e 10 per entrare a Villa Strozzi ed eravamo pigiati come sardine, ho sentito una bambina dietro di me che diceva alla sua mamma che le mancava l’aria, se qualcuno si fosse sentito male finiva in tragedia" scrive una partecipante su Facebook sotto le foto ufficiali pubblicate da Corri la vita. Ed ancora "Sono anni che partecipo e sono felice di poter donare qualcosa per una causa così importante... quest’anno a un certo punto del percorso mi sono sentita come in gabbia e ho pensato se succede qualcosa ci moriamo tutti non ci sono vie di fuga". Un altro commento recita "Manifestazione stupenda per una causa giustissima io ormai partecipo da 8 anni, però quest'anno il percorso è stato studiato male ad un certo punto mi sembra di essere una sardina in scatola strade strette muri alti nessuna via di fuga se qualcuno si fosse sentito male".
"Giornata bella - scrive un altro podista - con un sole incredibile per essere fine settembre, e una partecipazione numerosissima, il tutto rovinato da un percorso impraticabile con i bambini piccoli. Queste grandi manifestazioni vanno fatte organizzare a persone in grado di farlo". "Chi ha studiato il percorso deve essere un genio, si parla tanto di sicurezza, ma stamattina a Villa Strozzi eravamo come dei topi in gabbia, roba da pazzi" è un'altra delle noti dolenti che appaiono sulla bacheca.
"Bellissima... eravamo tantissimi! Ma perché questo percorso? Un sacco di passaggi stretti (ingresso e uscita da Villa Strozzi) salite al parco del boschetto e la via Monte Oliveto al limite della sicurezza... zero vie di fuga... ci aspettiamo un nuovo percorso per il 2020!". Dello stesso avviso un'altra famiglia "Purtroppo sono rimasta molto delusa dalla manifestazione di quest'anno... percorso inadeguato per l'elevato numero di partecipanti... tre quarti d'ora per entrare nel parco di villa Strozzi e quasi due ore per uscirne... morale: con un bimbo di due anni non siamo nemmeno riusciti a fare il percorso.... Vabbè l'importante è aver donato per una buona causa ma vi prego il prossimo anno disegnate un percorso migliore"



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca