comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:48 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 29 novembre 2020
corriere tv
Guerra civile a Parigi, manifestanti danno fuoco alla Banque de France

Attualità sabato 02 luglio 2016 ore 12:17

La nuova vita di Cioni riparte dal sociale

L'ex assessore "sceriffo" è entrato a far parte del cda della Fondazione Turati, intitolata al fondatore del Psi, attiva nell'assistenza agli anziani



FIRENZE — Neppure il tempo di godersi la piena riabilitazione politica dopo l'assoluzione dalle accuse di corruzione nella vicenda dell'urbanizzazione di Castello - con tanto di festa pubblica al piazzale Michelangelo a fine maggio - che per Graziano Cioni è tempo di nuovo impegno, stavolta nel sociale. 

Ed è certo curioso che per lui, già deputato e senatore per il Partito Comunista Italiano prima di essere assessore e vicesindaco a Firenze, la ripartenza sia sotto l'egida di un'ente - la Fondazione Filippo Turati Onlus - che si richiama allo storico esponente milanese del socialismo più moderato e riformista, nonché fondatore nel 1892 del Partito Socialista Italiano, primo partito di massa della storia italiana. 

"La nomina - spiega in una nota la Fondazione Turati, che gestisce Residenze sanitarie assistite e si occupa di assistenza a malati di alzheimer e centri di riabilitazione - si inquadra nel potenziamento delle attività in Toscana, Lazio e Puglia". Da parte sua Cioni ha ringraziato il presidente della Fondazione, Nicola Cariglia, per "aver dato la possibilità di essere utile: metto a disposizione l'esperienza maturata sul campo, occuparsi del sociale se Dio vuole non è né di destra né di sinistra, è un'attività che si riconcilia con te stesso". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità