QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°18° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 22 settembre 2019

Lavoro martedì 25 giugno 2019 ore 14:43

Chiusura Giubbe Rosse, è "omissione di soccorso"

I dipendenti in presidio davanti allo storico locale di piazza della Repubblica si scagliano contro gli imprenditori che non hanno presentato offerte



FIRENZE — A fare rumore sono le tre aste andate deserte, nessuna offerta da parte dell'imprenditoria e così il rischio di chiusura per lo storico esercizio commerciale di piazza Repubblica a Firenze è adesso concreto, a meno di miracoli. "Di sicuro l’attività non potrà proseguire ancora per molto con la curatela fallimentare" torna a sottolineare la Filcams Cgil che ha organizzato stamani un presidio di protesta davanti al locale.

Massimiliano Bianchi, segretario generale Filcams Cgil Firenze, ha parlato di “omissione di soccorso” da parte dell’imprenditoria fiorentina. “In questi mesi abbiamo scritto più volte alle associazioni di impresa - ha spiegato - per capire come mai un marchio così importante non sia di interesse per loro. Ancora oggi non abbiamo avuto risposte. Il Caffè Giubbe Rosse non interessa, ed è grave: perché? L’imprenditoria fiorentina si occupa solo di sviluppo aeroportuale? Questa città rischia di diventare un museo, una vetrina: nemmeno due anni fa ha chiuso il bar Giacosa, un caso simile a quello delle Giubbe Rosse, anche quello un locale storico dove nacque il cocktail Negroni di cui in questi giorni si celebra il centenario. Ma senza il lavoro, quello vero, non ci sarà mai sviluppo. Il tempo sta per scadere, invitiamo nuovamente gli imprenditori a fare il loro mestiere, per salvare le Giubbe Rosse e le oltre 20 persone che ci lavorano”. “Mai avremmo pensato che in Toscana, e anche nel resto del Paese, stante la notorietà del marchio, non ci fosse un imprenditore, singolo o associato, interessato ad una attività imprenditoriale in pieno centro a Firenze, che avesse voglia di legare il proprio nome al rilancio di un caffè che ha attraversato la storia letteraria del Novecento e che è, anche oggi, fra i più famosi non solo in Italia”, hanno aggiunto Bianchi e la delegata Rosa Anna Lombardo presenti in piazza insieme ai dipendenti. 

Se la mancata di un gestore per lo storico Caffé fosse da attribuire alla mancanza di interesse sull'investimento sarebbe una grande notizia. Nella città del turismo mordi e fuggi dove la ristorazione è tra le attività di maggiore interesse economico la proposta economica per le Giubbe Rosse è risultata troppo elevata? Manca il prezzo congruo? Spaventano i vincoli storici? 



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca