Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:33 METEO:FIRENZE14°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Federer lascia il tennis: l'ultimo punto, l'abbracco con Nadal e le lacrime

Cronaca lunedì 28 ottobre 2019 ore 15:52

Cellulare in mano e bucano il rosso, blitz e multe

Gli agenti del reparto motociclisti della polizia municipale hanno effettuato numerosi appostamenti e sono scattate le sanzioni per gli automobilisti



FIRENZE — Durante i controlli mirati alla sicurezza stradale da parte della municipale, nella scorsa settimana le pattuglie di motociclisti hanno effettuato numerosi interventi in particolare per quanto riguarda il rispetto del semaforo rosso e la guida con l’uso del cellulare. 

Sono stati 18 i conducenti colti sul fatto mentre usavano il telefonino (sanzione da 165 euro e taglio di 5 punti-patente) e 7 quelli che sono passati con il rosso semaforico (sanzione 167 euro e taglio di 6 punti-patente). Gli agenti hanno anche pizzicato due conducenti che transitavano contromano (167 euro e taglio di 4 punti-patente).

Altre sanzioni sono scattate per un centauro la cui motocicletta è risultata con l’assicurazione scaduta (868 euro e 5 punti), per un automobilista che non aveva con sé i documenti (sanzione da 42 euro) e per uno scooterista che trasportava oggetti senza avere libero l’uso di entrambe le mani.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una burella, questa la definizione più cortese che possiamo trovare sui social per identificare la strada ristretta dalla nuova pista ciclabile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità