Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE13°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Coprifuoco, riaperture e cambi di zone: le novità del nuovo decreto

Attualità mercoledì 23 ottobre 2019 ore 16:46

Case popolari, 48 da sistemare e 40 in arrivo

Finanziamento del Cipe destinato a 88 case erp. Vannucci: "Completeremo l’operazione Murate e realizzeremo 40 nuovi appartamenti in via Rocca Tedalda”



FIRENZE — Recupero degli ultimi 16 alloggi rimasti da ristrutturare alle Murate, realizzazione di 40 nuovi alloggi nel complesso erp di via Rocca Tedalda e ristrutturazione di 32 appartamenti da destinare ad alloggi volano: questi gli interventi che saranno realizzati con gli 11.064.040 euro in arrivo al Comune dal Cipe per realizzare edilizia popolare. 

La Giunta regionale toscana ha approvato nei giorni scorsi la delibera, proposta dall’assessore regionale alla Casa Vincenzo Ceccarelli, con la quale ripartisce tra i Comuni toscani il finanziamento ministeriale, indicando anche Firenze come realtà dove il disagio abitativo si fa sentire e necessita di interventi.

“Grazie alla Regione Toscana e all’assessore Ceccarelli che nella ripartizione delle risorse ministeriali hanno tenuto conto delle esigenze abitative della nostra città - ha detto l’assessore alla Casa Andrea Vannucci -. Per noi, gli 11 milioni erogati dal Cipe sono molto importanti perché ci consentiranno di terminare il recupero dell’ex carcere delle Murate, dove avremo in tutto 106 case popolari, con cui abbiamo contribuito a riportare i residenti in centro”. “Non vogliamo perdere tempo - ha spiegato Vannucci - e con Casa spa siamo già al lavoro affinché i cantieri si possano aprire il più velocemente possibile. Siamo già partiti infatti con gli studi di fattibilità e la progettazione”. Il Comune di Firenze e Casa spa si sono già attivati all’indomani dell’approvazione della delibera Cipe nel dicembre 2017, proponendo alla Regione Toscana, già nel luglio 2018, la candidatura dei due interventi nei complessi delle Murate e di Rocca Tedalda. “Il tema casa è complesso e molto sentito dall’amministrazione comunale - ha aggiunto l’assessore -. Sono diverse le misure con cui affrontiamo l’emergenza abitativa e cerchiamo di far fronte ai diversi bisogni delle persone: gli alloggi popolari, il contributo affitto e l’accoglienza di secondo livello, solo per fare alcuni esempi”. “Con questi interventi che saranno realizzati grazie al contributo economico del Cipe daremo ulteriori risposte a chi ha bisogno di un tetto - ha concluso Vannucci - e amplieremo e rinnoveremo il nostro patrimonio erp già al centro di vasto progetto di ristrutturazione e riqualificazione energetica ”.

Nel dettaglio, alle Murate saranno recuperati 12 alloggi, collocati nei piani dal primo al terzo del della cosiddetta Y, e 4 appartamenti, che danno su via Ghibellina. Con questi lavori il complesso dell’ex carcere sarà completamente riqualificato. I 16 alloggi si aggiungeranno ai 90 già ristrutturati e assegnati ai fiorentini.

In via Rocca Tedalda, invece, saranno demoliti 32 appartamenti e realizzati 40 nuovi alloggi di varie superfici (per nuclei familiari formati da un minimo di due persone a un massimo di 5) a cui si aggiungerà la ristrutturazione di 32 alloggi erp volano (alloggi di risulta) in cui saranno trasferite le persone che attualmente risiedono negli appartamenti di via Rocca Tedalda.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' stato denunciato l'occupante abusivo che aveva preso dimora nello stabile comunale nell'acquedotto realizzato ai tempi di Firenze capitale
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità