Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 08 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nel savonese: notte da incubo ad Albenga, case bruciate ed evacuati. Chiuso l'aeroporto

Attualità lunedì 09 luglio 2018 ore 17:21

La casa di Michelangelo diventa casa della memoria

Ufficializzato l'ingresso dell'abitazione natale dell'artista a Caprese Michelangelo nella rete delle 69 case museo tutelate a livello nazionale



FIRENZE — La casa natale di Michelangelo è entrata ufficialmente a far parte della rete tutelata dalla 'Associazione nazionale case della memoria' che riunisce 69 dimore museo in 12 regioni italiane. L'ingresso della casa di Caprese Michelangelo nella rete è stato ufficializzato in Consiglio regionale a Firenze. La casa ha la sua sede nella rocca di Caprese. Tre gli edifici principali che compongono il museo: il Palazzo del Podestà, il Palazzo Clusini e la Corte Alta, oltre a un giardino con esposizione all’aperto racchiuso dentro la cinta muraria. 

Tra i podestà che vi vissero, nel 1474-1475, ci fu per l'appunto Ludovico di Leonardo Buonarroti, cioè il padre di Michelangelo. Proprio in un documento di Ludovico trovato nel 1875 nell'archivio di Casa Buonarroti a Firenze si trova l'attestazione della nascita di Michelangelo a Caprese il 6 marzo 1475. Non solo, il documento ne attesta anche il battesimo celebrato due giorni dopo nella chiesa di San Giovanni Battista. Indizi sufficienti a far ritenere che proprio il palazzo del Podestà sia stato il luogo in cui l'artista nacque. 

"Grazie per il lavoro di rete e di collegamento di esperienze che avvicinano le persone alla storia attraverso i personaggi - ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani - Annoverare tra queste la casa natale di Michelangelo, il più importante scultore nella storia dell’umanità, è un risultato particolarmente significativo – ha continuato – per Caprese sarà motivo di attrazione turistica anche per i cittadini toscani, sensibili alle arti. Sono certo che Claudio Baroni, sindaco da poche settimane, farà conoscere il proprio Comune andando oltre i confini". Alla presentazione hanno partecipato anche il sindaco di Caprese Michelangelo Claudio Baroni Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria e lo storico Antonio Acquisti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Calano i contagi nella provincia di Firenze dove non sono stati registrati ulteriori decessi nelle ultime 24 ore. Sono 442 i positivi nella Asl Centro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca