comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°28° 
Domani 22°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 15 luglio 2020
corriere tv
Autostrade, la famiglia Benetton accetta le condizioni del governo

Attualità martedì 25 ottobre 2016 ore 10:20

Caos Tav, Nardella ci ripensa

Dario Nardella

Dieci domande del sindaco a Ferrovie dopo lo stop al progetto Foster. E in Consiglio comunale spunta l'idea della mini stazione per l'alta velocità



FIRENZE — La prima seduta del Consiglio comunale dopo la proposta di Ferrovie dello Stato di archiviare il progetto della stazione Foster mantenendo quello del tunnel è stato ad alta tensione. Quei due "buchi giganti" scavati in città, il tunnel da una parte e il cratere della Foster dall'altra, al sindaco non vanno proprio giù. E allora ecco le domande presentate a Ferrovie dello Stato. 

Tra queste "la garanzia che le opere siano fatte bene e presto: perché dall'inizio del mio mandato i cantieri sono fermi?". "Perché non è stato ancora presentato correttamente un piano per lo smaltimento delle terre di scavo al Ministero dell''ambiente?", "Qual è il futuro degli ex Macelli?". "Come saranno trattati i pendolari?". "Come si ridurrà l'impatto ambientale?". "Quali i tempi e i modi di esecuzione dei lavori?", "Le fermate metropolitane saranno fatte?". E ancora: "Ferrovie è in grado di garantire la centralità e la sostenibilità di Santa Maria Novella?"

Proprio a Santa Maria Novella dovrebbe essere applicata la nuova tecnologia per migliorare la gestione del traffico e aumentare il numero di treni in entrata e in uscita. Sulla possibilità che questo avvenga, però, il sindaco nutre dei dubbi e allora ecco l'idea della 'mini Foster'. In altre parole una stazione per l'alta velocità in formato ridotto rispetto al piano originale della Foster ma comunque utile a separare il traffico dei treni a lunga percorrenza da quelli regionali. 

"Esercitiamo il diritto dovere di sapere e conoscere, per andare avanti, siamo noi che abbiamo il maggior interesse affinché questa vicenda si chiuda, senza spreco di tempo, soldi e risorse umane", ha detto il sindaco. 

"Ci saranno contenziosi e ritardi col cambiamento della proposta? Ci saranno sperperi di denaro? Molto dipenderà dalle risposte che verranno date a queste domande", ha quindi concluso Nardella. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità