Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:38 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Attualità sabato 05 dicembre 2020 ore 16:49

"Biglietti crollati e ora rischiamo lo stipendio"

Gli autisti del territorio fiorentino hanno lanciato un allarme sui mancati ricavi a causa del crollo della vendita di biglietti e abbonamenti



FIRENZE — Per tutto l'anno sono intervenuti per chiedere misure di sicurezza a bordo che tutelassero i dipendenti e i passeggeri dal rischio del contagio, gli autisti del territorio fiorentino adesso però hanno fatto un bilancio mettendo in evidenza il crollo della vendita di biglietti e abbonamenti. Una perdita di ricavi che secondo i rappresentati delle sigle sindacali di Ataf Gestioni, Busitalia e Li-nea potrebbe mettere a rischio gli stipendi.

Le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Faisa hanno diramato una nota congiunta "Ad oggi le notizie che ci arrivano dalle aziende del territorio fiorentino ci preoccupano fortemente. I bilanci sono incerti, i ricavi da tariffazione sono crollati, i famosi ristori tardano ad arrivare la scarsa liquidità potrebbe mettere a rischio addirittura il regolare pagamento degli stipendi. Non dimentichiamo che molti colleghi hanno subito la crisi sanitaria ed economica in famiglia". 

"Siamo stati in prima linea quando si è trattato di organizzare l'attività anche davanti al calo dei servizi, non potremmo tollerare adesso di dover pagare il prezzo di  questo anno funesto" hanno concluso i sindacati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità

Attualità