Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine manda in tilt l'autostrada A1: auto devastate, parabrezza sfondati e code infinite

Attualità martedì 28 luglio 2020 ore 10:41

Flic, oltre 40 interventi di restauro in lizza

Avviso pubblico per la ricerca di sponsorizzazioni. Il sindaco Nardella e l'assessore Sacchi: “Firenze rinascerà più forte ma anche più bella"



FIRENZE — Dall’illuminazione del cortile di Michelozzo al restauro delle targhe dantesche. E’ uscito l’avviso pubblico per la ricerca di sponsorizzazioni per interventi di restauro sui beni culturali della città. Il bando, che rientra nel progetto Flic (Florence I care), vede in lizza 43 interventi di restauro per un totale di oltre 13 milioni di euro.

Molti interventi riguardano la valorizzazione del percorso museale di Palazzo Vecchio, come per esempio l’illuminazione e le sedute nel cortile di Michelozzo (150 mila euro) e del Salone dei Cinquecento (150 mila euro), il restauro della Sala delle carte geografiche (350 mila euro), la conservazione del Terrazzo di Giunone (53 mila euro) e il restauro del soffitto ligneo del Terrazzo di Saturno (400 mila euro) ma in lizza ci sono anche restauri e valorizzazioni delle basiliche di Santa Maria Novella (vari interventi per oltre un milione di euro) e Santo Spirito (360 mila euro previsti per restaurare l’organo seicentesco), delle mura di San Miniato (345 mila euro), di Porta Romana (550 mila euro), di vari monumenti agli eroi del Risorgimento come Bettino Ricasoli, Manfredo Fanti, Ubaldino Peruzzi, Daniele Manin (280 mila euro complessivi), oppure la pulitura e il restauro delle targhe dantesche disseminate in varie vie della città (70 mila euro). Nell’elenco anche interventi suggestivi, come lo studio propedeutico alla fattibilità del recupero del collegamento interrato che corre sotto l’Arno dalla Torre della Zecca alla Torre di San Niccolò per 150 mila euro, o anche la imponente messa in sicurezza e il consolidamento delle Gualchiere di Remole (1,8 milioni).

"Se la pandemia ha purtroppo ‘stretto’ il bilancio comunale - dicono il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi- siamo certi che molti privati che amano la nostra città, anche dall’estero, non faranno mancare il loro sostegno, come avvenuto negli anni precedenti. Firenze rinascerà quindi più forte ma anche più bella”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'aggressione a colpi di cocci di bottiglia è stata denunciata alla polizia da parte di due uomini, uno delle quali ha riportato 30 giorni di prognosi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS