Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista: «Di Maio?Mi dispiace, ma chi è causa del suo mal... Ora si prenda una laurea»

Attualità lunedì 08 giugno 2020 ore 11:13

Arriva la nuova Tac, divieti a Santa Maria Nuova

Per consentire le manovre sul piazzale sono state predisposte le transenne e le guardie giurate sono state attivate per agevolare la sosta



FIRENZE — Una nuova Tac arriva all’ospedale di Santa Maria Nuova e le operazioni di sostituzione dell’attuale apparecchiatura, hanno richiesto le transenne ed alcuni interventi mirati. Lo spostamento della Tac attualmente all’interno dell’ospedale e il posizionamento della nuova avverranno tramite l’ingresso principale, con percorso dedicato. Gli operatori transiteranno sempre attraverso il check point.

Le modifiche per consentire l’ingresso della nuova Tac in ospedale riguarderanno anche una porzione della piazza. Già da oggi e fino alla mattina del 10 Giugno rimane transennata la parte antistante l’ingresso principale con occupazione anche dei posti auto solitamente dedicati alle fasce protette. Le guardie giurate sono state attivate per agevolare e consentire comunque la sosta nella piazza degli aventi diritto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Social Street ha rotto gli indugi ed ha messo mano alle zappe per tutelare una aiuola in prossimità del nuovo ponte e svincolo stradale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

STOP DEGRADO