Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:42 METEO:FIRENZE19°40°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Missili su Kiev, il sindaco: «Persone intrappolate sotto le macerie»

Cronaca venerdì 06 luglio 2018 ore 16:40

Arrestato due volte in ventiquattro ore

Tornato in libertà nel giro di poche ore si è messo a rubare le monete dalla fontana del Porcellino sotto gli occhio di turisti e commercianti



FIRENZE — Il primo atto della vicenda che ha per protagonista un 60enne veneziano è stato l'arresto per detenzione di stupefacenti due giorni fa. A sorprenderlo con una trentina di grammi di hashish è stata una pattuglia della polizia municipale su lungarno Acciaiuoli

Condannato e poi rimesso in libertà, ha pensato bene di mettersi a importunare i passanti al mercato del Porcellino e di rubare le monete gettate ai piedi dello storico monumento. A segnalare la sua presenza sono stati i commercianti della zona. La municipale, dopo averlo portato al comando, gli ha trovato in tasca monete e banconote portate via dalla fontana e una torcia con calamita attaccata sul fondo per arraffare i soldi. Non solo, sotto la griglia ai piedi del Porcellino gli agenti hanno trovato anche un dispositivo per impedire la caduta all'interno delle monetine. 

A quel punto per l'uomo sono di nuovo scattate le manette e stavolta si sono anche aperte le porte del carcere di Sollicciano


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura per un ragazzo di 17 anni aggredito in strada e ferito a una gamba con un coltello da cucina. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità