Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:07 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Il 93,4% delle classi è in presenza»

Attualità lunedì 05 ottobre 2020 ore 11:57

Appello per un semaforo "Mio figlio è in pericolo"

Uno studente di 15 anni con disabilità visiva deve attraversare un incrocio privo di segnalatore acustico, la madre ha chiesto aiuto sui social



FIRENZE — E' partito dai social l'appello di Simona per suo figlio di 15 anni che soffre di disabilità visiva. Il ragazzo ogni giorno si trova ad attraversare l'incrocio tra via Pier Capponi e viale Don Minzoni all'altezza di piazza della Libertà, una intersezione definita "pericolosa" da chiunque si trovi ad attraversare lo spartitraffico semaforizzato, ancor più per chi non abbia percezione della precedenza. 

Una segnalazione più volte rilanciata in passato dai residenti e frequentatori della zona dove più direttrici si incontrano, tutte con tempi diversi di attraversamento da viale Matteotti verso Don Minzoni, da via Pier Capponi verso piazza Libertà e Don Minzoni, da via del Ponte Rosso verso Don Minzoni. Una criticità rinviata nel tempo ed assegnata "in eredità" al progetto di risistemazione della piazza per la nuova tramvia.

Adesso però è arrivato un appello a fare presto "Sono a chiedere aiuto a tutti coloro che possono condividere. Giulio ha 15 anni ed è non vedente, da quest'anno ha necessità di muoversi in zone diverse dal rione di residenza per andare a scuola, quindi prendere mezzi pubblici e gestire attraversamenti semaforici. Giulio non si muoverà in sicurezza, rischierà ogni giorno di essere vittima di un incidente stradale perché il Comune di Firenze non installa i segnalatori uditivi ai semafori" sono state le parole di Simona.

A raccogliere la richiesta di aiuto è stato il Comitato Cittadini per Firenze che, nato tra piazza D'Azeglio e Sant'Ambrogio, ha effettuato una ricognizione della zona segnalando altre criticità nei pressi di alcune scuole. Tra intersezioni non semaforizzate e semaforizzate senza segnalazione acustica è stato raccolto un dossier inviato a Palazzo Vecchio.

Del caso si sono fatti portavoce anche i consiglieri Dmitrij Palagi e Antonella Bundu che hanno presentato una interrogazione urgente “Lo studente con difficoltà visive per cui è stato richiesto un segnalatore uditivo rischia di fare in tempo a raggiungere l’età pensionabile. La richiesta sarebbe giunta all’Amministrazione comunale, che però avrebbe rimandato tutto alla contestuale realizzazione delle nuove linee tramviarie. Ma quali sarebbero i tempi?".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La grande strada che corre lungo la linea ferroviaria Firenze - Roma sarà riqualificata con panchine, alberi ed aiuole ad ogni incrocio e piazza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità