comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Cacciari scherza su cosa farà a Natale ed esagera un po'

Attualità martedì 09 giugno 2020 ore 14:28

Aggredita in strada dopo un presidio antirazzista

Una attivista del Movimento di lotta per la casa di Firenze sarebbe stata circondata e aggredita dopo la partecipazione ad una manifestazione



FIRENZE — Una donna di 60 anni sarebbe stata sorpresa alle spalle da un gruppo di uomini che l'avrebbero aggredita e presa a calci e pugni per poi lasciarla con il naso rotto. L'episodio che risale al 6 Gennaio è stato reso noto e denunciato dal consigliere regionale Tommaso Fattori.

“Sono sbalordito e arrabbiato - ha denunciato Fattori - un’attivista del Movimento di lotta per la casa di oltre 60 anni, è stata aggredita nel pieno centro di Firenze, dopo la manifestazione antirazzista di sabato scorso, da un branco di energumeni di estrema destra che le hanno rotto il naso e gli occhiali mentre stava tornando a casa”.

Il fatto è stato raccontato su Facebook dagli attivisti del Movimento di Lotta per la Casa di Firenze della quale la donna fa parte "Un fatto gravissimo si è consumato alle 22 circa del 6 Giugno, in pieno centro storico. Al termine di una giornata di lotta e solidarietà, una compagna del movimento stava rincasando quando è stata aggredita alle spalle da 5 energumeni che probabilmente avendola riconosciuta le si sono scagliati addosso. Per chi non la conosce, una fiera compagna, un passerotto d'assalto di 40 kg con i capelli argento, una nonna. Nonostante tutto si è difesa con onore e ne ha "stesi" 3 poi un pugno in faccia ha steso lei, l'hanno presa a calci nelle costole, le hanno rotto il naso e gli occhiali, che per fortuna non hanno rilasciato schegge. Non ha denunciato, non è andata in ospedale perché non ci crede più essendo la seconda volta che le succede e non avendo avuto nessuna giustizia malgrado un referto di 21 giorni, il che ha ferito oltre che il suo corpo anche il suo orgoglio".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità