comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 31 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, le conseguenze psicologiche dell'epidemia: come gestire lo stress?

Attualità venerdì 18 dicembre 2015 ore 19:55

Addio al menestrello dell'alluvione

Dopo 50 anni di carriera, a 77 anni, se ne è andato Riccardo Marasco, storico stornellatore fiorentino. Lascia tre figli e la moglie Virginia



FIRENZE — Il cantautore toscano con la chitarra-lira è morto per cause naturali, lasciando la moglie che aveva conosciuto proprio il 4 novembre del 1966, giorno dell'alluvione di Firenze. 

E' proprio da questo incontro che nacquero le sue più famose canzoni come appunto L'alluvione, Teresina, La lettera e La Wanda. Marasco scoprì la passione per la musica all'età di 9 anni ma gli fu impedito di cantare fino ai 17 anni, colpa della famiglia che non amava le canzonette e che fece di tutto per tenerlo lontano dal mondo dello spettacolo, nella speranza che si laureasse in ingegneria.   

Molti i suoi spettacoli, durante gli anni d'oro precedenti la crisi dei circuiti teatrali, sui palcoscenici del Niccolini e del Varaiety dove scopri anche  un altro suo grande talento: quello di raccontare storielle divertenti, tanto da incantare il pubblico.

«La mia unica passione era la voce, l’ironia è venuta in seguito – raccontava – come corollario delle canzoni che sceglievo».



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità