Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nell'Oristanese, fiamme alte e gente in strada a Porto Alabe: centinaia di evacuati

Attualità mercoledì 10 agosto 2016 ore 12:34

"Accoglienza complessa ma non chiudere le porte"

Il cardinale Betori ha richiamato l'invito del Papa a non respingere chi chiede aiuto nella sua omelia in occasione della festa di San Lorenzo



FIRENZE — Ha definito "complessa" l'accoglienza a cui tutti siamo chiamati nelle circostanze storiche e sociali contemporanee, ma allo stesso tempo l'arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori ha anche rilanciato la necessità di non tirarsi indietro davanti alle sfide attuali. 

L'accoglienza, ha detto Betori, "mai si può chiudere di fronte alle vittime delle guerre e delle povertà del mondo; su una convivenza tra culture e religioni in cui vanno riconosciuti i diritti di libertà di ciascuno e dell'esercizio dei rispettivi culti, senza peraltro dimenticare di auspicare libertà di religione e di culto in tutti paesi del mondo". 

L'omelia è stata pronunciata nel giorno della festa di San Lorenzo, nella messa che si è svolta nella basilica dedicata al santo dopo il corteo che ha attraversato le vie del centro e che ha visto la partecipazione del sindaco Dario Nardella e del Gonfalone della città. "A noi - ha detto Betori - a cui in questo momento non è chiesto di offrire la nostra esistenza in un martirio cruento, è però sempre chiesto un esercizio concreto della carità e del dono. Una carità che si esprima nella solidarietà e nel farsi carico dell'altro, ma anche una carità che si attua come servizio di animazione della società nella prospettiva del bene di tutti". 

Quindi il richiamo alle parole di Papa Francesco: "Il Papa, nella sua esortazione programmatica, a ha individuato tre obiettivi in questo orizzonte sociale della presenza del Vangelo nella storia: l'inclusione sociale dei poveri, il bene comune e la pace sociale, il dialogo sociale come contributo alla pace".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Cronaca