Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:31 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Ad oggi l'Italia ha assegnato 11 milioni di vaccini: 3 milioni a Vietnam e Indonesia»

Attualità martedì 21 giugno 2016 ore 13:07

A cena con Medici senza frontiere

Il 30 giugno cena solidale a Signa, presso Villa Castelletti per ascoltare la testimonianza di Remo Barbagli, anestesista e operatore umanitario



FIRENZE — La cena solidale sarà un’opportunità di conoscere da vicino l’azione umanitaria della più grande organizzazione medica indipendente del mondo.

Remo Barbagli, fiorentino, anestesista e operatore umanitario di Medici senza frontiere (MSF), racconterà la sua esperienza in Ciad, dove 6.300 rifugiati nigeriani e 43.800 sfollati interni stanno lottando per sopravvivere in un forte stato di insicurezza con picchi ricorrenti di malnutrizione, malaria e altre epidemie ad alto rischio. 

Nel paese Medici senza frontiere gestisce cliniche mobili per l’assistenza sanitaria e psicologica agli sfollati nelle zone delle città di Baga Sola e Bol e distribuisce generi di prima necessità e kit per la potabilizzazione dell’acqua. A Bol MSF lavora in collaborazione con le autorità sanitarie locali per fornire assistenza medica a madri e bambini nell’ospedale di zona.

“Ciascuno di noi per quello che ha e per quello che sa può contribuire a migliorare una difficile realtà " afferma Remo.

Durante la serata il gruppo di volontari presenterà le attività di MSF e la campagna #Milionidipassi, dedicata a milioni di persone in tutto il mondo costrette ad abbandonare ogni cosa per fuggire da guerre, violenze o estrema povertà. 

Medici senza frontiere è testimone delle sofferenze di sfollati, rifugiati, migranti in decine di paesi in Africa, Asia ed Europa e offre loro l’assistenza medico umanitaria di cui hanno bisogno.

Il menù della cena solidale, il cui ricavato sarà devoluto a Medici senza frontiere, prevede antipasti, primi, un secondo con contorno e il dolce finale. L’offerta minima consigliata è di 27 euro. Prenotazione obbligatoria chiamando il cell. 345.3834042.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La rimozione dell'insegna rappresenta la fine di un'epoca per generazioni di autisti e per i fiorentini che sono cresciuti a bordo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità