Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità giovedì 14 marzo 2019 ore 18:35

A Betlemme un campo da calcio dedicato ad Astori

Davide Astori

A un anno dalla scomparsa del calciatore, Cagliari e Fiorentina realizzeranno un campo da calcio a 5 nella città palestinese



FIRENZE — A un anno dalla scomparsa di Davide Astori, Cagliari e Fiorentina, realizzeranno un campo di calcio a 5 nella città di Betlemme, in Palestina, destinato a tutti i bambini e i giovani senza alcuna distinzione di etnia, religione o colore di pelle. Nel settembre 2016, alla vigilia della partita per le qualificazioni mondiali Israele-Italia fu inaugurato il “Friendship and Peace Playground” all'interno delle mura della città vecchia di Gerusalemme: grazie all'accordo con il Patriarcato armeno e all’impegno di Assist for Peace, dove sorgeva un campetto malconcio di una scuola, oggi vi è un campo sportivo polivalente fruibile per il gioco da tutti i bambini della città.

L’idea di un campo anche oltre il muro, nella città di Betlemme è nata grazie a questa esperienza e all’interessamento e al supporto di Assist For Peace. Un ponte immaginario ‘creato’ dallo sport per superare ogni pregiudizio.

Nel gennaio 2019 la municipalità di Betlemme ha dato il proprio assenso a dedicare il campo al calciatore scomparso, e subito dopo la Fiorentina (della cui squadra Davide era il capitano) ed il Cagliari (dove Davide ha giocato per sei anni lasciando un segno indelebile nella memoria dei tifosi sardi) hanno deciso di finanziare congiuntamente la realizzazione del campetto di calcio. 

"L’auspicio - si legge in una nota dei club - è che i lavori inizino entro qualche settimana per poter consegnare il prima possibile il nuovo centro ai giovani di Betlemme, dando così un ‘calcio’ a ogni pregiudizio. Il calcio e lo sport hanno la straordinaria capacità di abbattere ogni barriera e di fornire soprattutto ai giovani un formidabile strumento di crescita e di diffusione di valori quali rispetto e lealtà".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità