QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 ottobre 2019

Attualità giovedì 15 dicembre 2016 ore 11:27

Palazzo Vecchio ai raggi X

Un convegno tra Firenze e Vinci per scoprire i risultati della ricerca di Emanuela Ferretti, cofinanziata dal Comune vinciano e l'ateneo fiorentino



VINCI — Cosa c'è ancora da scoprire sul salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze? A questa domanda si cercherà di dare risposta durante il convegno La Sala Grande di Palazzo Vecchio e i dipinti di Leonardo. La configurazione architettonica e l'apparato decorativo dalla fine del Quattrocento a oggi, in programma fino al 17 dicembre tra Firenze e Vinci.

L'appuntamento è promosso dalla biblioteca leonardiana di Vinci, dal Kunsthistorisches Institut in Florenz e dal dipartimento di architettura dell'università di Firenze, e a cura di Emanuela Ferretti, con Roberta Barsanti, Gianluca Belli, Cecilia Frosinini, Alessandro Nova.

L'iniziativa nasce nell'ambito dell'attività di ricerca degli istituti culturali vinciani che ha visto il cofinanziamento, da parte del Comune di Vinci e dell'università di Firenze, di un assegno di ricerca sull'argomento.

Gli studi prodotti e i relativi risultati, portati avanti dalla ricercatrice Ferretti, saranno resi noti e dibattuti da esperti di livello internazionale durante il convegno. Le giornate di studio si collocano nell'ambito del protocollo d'intesa siglato dalle Amministrazioni comunali di Firenze e Vinci che sancisce un’alleanza fra le due città con lo scopo di approfondire studi e ricerche, organizzare iniziative ed eventi nel segno di Leonardo.

Nell'ottica di un approccio aperto e interdisciplinare, il convegno vuole offrire, attraverso il confronto tra studiosi di formazione e provenienza disciplinare diversa, la raccolta di nuove informazioni sul contesto culturale, sociale e politico in cui si concretizzò la prestigiosa commissione della decorazione della Sala Grande di Palazzo Vecchio indirizzata a Leonardo da Vinci e a Michelangelo.

“Sarà un grande convegno di studi sul tema della sala grande di Palazzo Vecchio, dove Leonardo lavorò a lungo durante il suo secondo periodo fiorentino ai primi del Cinquecento - commenta l'assessore alla Cultura del Comune di Vinci Paolo Santini - Abbiamo investito risorse su un programma ambizioso e la collaborazione con il Comune di Firenze è indispensabile affinché gli studi che saranno presentati al grande pubblico possano essere resi fruibili e divulgabili anche nei nostri musei”.

Ieri e oggi due giornate di incontri a Firenze, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio e all'università. Alle 14,30 si svolgerà il dibattito sul tema dell'Architettura della Sala Grande: spazi, strutture e linguaggio.

Domani, venerdì 16, protagonista sarà invece la città natale di Leonardo, con la sessione dal titolo Decorazione e allestimenti della Sala Grande da Savonarola a Soderini,  in programma alla biblioteca leonardiana a partire dalle 9,15. Nel pomeriggio, alle 14,30 sempre a VInci, quarta sessione del convegno, La Sala Grande e Vasari: architettura, documenti e immagini. Infine, sabato 18 dicembre, nella sala conferenze del Kunsthistorisches Institut, a Palazzo Grifoni, il convegno si concluderà con la quinta sessione su Le indagini scientifiche.

Per la giornata del 16 dicembre è disponibile un servizio navetta gratuito, fino ad esaurimento posti, da Firenze (Viale Amendola n. 36, davanti alla sede Aci) con partenza alle 8 per Vinci e ritorno a Firenze con partenza da Vinci alle 17,45 circa.



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Lavoro