Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, la grande festa azzurra alla cerimonia di apertura: il video di Aldo Montano

Attualità domenica 26 febbraio 2017 ore 17:32

Mancano le aule, cento ragazzi fuori dal Meucci

L'iti Meucci ha ricevuto 282 domande di iscrizione alle classi prime ma ne può accogliere solo 180. Lunedì 27 febbraio la protesta dei genitori



FIRENZE — In vista del prossimo anno scolastico l'istituto tecnico industriale Meucci ha dovuto respingere più di un terzo delle domande di iscrizione alle classi prima per mancanza di aule.

Il relativo avviso ia genitori è stato pubblicato sul sito web della scuola.

"Si comunica che l’Istituto Meucci ha ricevuto 282 iscrizioni alle classi prime per l'anno scolastico 2017/2018 - si legge nell'avviso pubblicato on line - Considerando l’impossibilità, allo stato dei fatti, di ottenere nuove aule dalla Città Metropolitana, non sarà possibile accogliere tutte le domande. Per tale motivo, saranno disponibili per le iscrizioni per le classi prime 180 posti".

E come sono state selezionate le domande da accogliere?

"Il Consiglio di Istituto ha deliberato le seguenti precedenze - si legge ancora nell'avviso - Criteri del consiglio orientativo dalle scuole medie, allievi con disabilità di diritto e allievi che hanno fratelli o sorelle attualmente frequentanti la nostra scuola; sorteggio". 

Sorteggio avvenuto il 24 febbraio scorso alla presenza delle famiglie.

L'esclusione di più di cento ragazzi ha però scatenato le proteste dei genitori che per domani, 27 febbraio, hanno organizzato un presidio di protesta davanti alla sede della Città Metropolitana, in via Cavour.

"Sono uno dei cento genitori che venerdi si sono visti negare il diritto allo studio del proprio figlio in quanto la struttura non è in grado di accoglierle tutte - ha scritto una mamma alla redazione di QuinewsFirenze - E' inammissibile una cosa del genere, i nostri figli devono rinunciare ai propri sogni perche' le istituzioni non riescono a trovare un modo per farli studiare!!!!. Vi prego di aiutarci a far sì che tutte le domande vengano accettate e che a settembre tutti quanti i ragazzi possano studiare presso l'istituto da loro scelto".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS