Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:10 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni incontra Biden alla Casa Bianca: «Costruire insieme la pace per l’Ucraina»

Attualità mercoledì 28 dicembre 2016 ore 18:00

​Botti di capodanno sì ma con prudenza

Niente ordinanze anti-botti ma sensibilizzazione a l'uso consapevole a Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Scandicci, Calenzano, Signa e Lastra a Signa



CAMPI BISENZIO — Con l'approssimarsi delle feste di fine anno si verifica il maggior numero di incidenti, talvolta mortali, provocati dall'abitudine di accendere petardi e fuochi d'artificio anche illegali.

Per contenere il numero di vittime di questo tipo di incidenti, i Carabinieri in collaborazione con i Comuni di Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Scandicci, Calenzano, Signa e Lastra a Signa, promuove una campagna di sensibilizzazione e informazione rivolta soprattutto ai più giovani, ma non solo.

L'uso incauto dei fuochi d'artificio del genere legale può produrre lesioni gravi, come ustioni al viso e alle mani, e danni alla vista, l'uso invece di artifizi pirotecnici del genere illegale, in considera zione della loro elevata potenza può provocare danni anche peggiori. L'attivazione di fuochi illegali determina infatti esplosioni di notevole intensità e di elevata dannosità e talvolta può dar luogo anche alla perdita totale di arti, dell'udito e della vista. In varie operazioni di sequestro l'involucro di questi fuochi illegali è risultato essere di plastica e ciò ne fa aumentare ancor più il pericolo.

Inoltre un rischio maggiore deriva dall'uso di "botti" venduti a basso costo e senza etichette, che spesso manifestano un'esplosione anticipata o addirittura lo scoppio della batteria senza far partire un solo colpo.

"Alcuni Comuni organizzano iniziative per i festeggiamenti del 31 dicembre, in ogni caso molti cittadini approfitteranno di spazi pubblici aperti per festeggiare l'arrivo del 2017: l'invito - spiegano i sindaci Emiliano Fossi, Alessio Biagioli, Alberto Cristianini, Sandro Fallani, Angela Bagni e Lorenzo Falchi - è quello a una festa gioiosa nel r ispetto delle regole, e che soprattutto non metta a rischio l'incolumità di nessuno, tutelando se stessi e gli animali che vivono nelle nostre case. Non ci saranno ordinanze, ma attenzione al rispetto delle regole non scritte del buonsenso e delle civile convivenza così come dei regolamenti presenti in alcuni comuni, nell'interesse delle persone e, anche, dei nostri amici animali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo ha addirittura indossato gli abiti firmati dell'inquilino, ignaro perché fuori città. L'allarme dato dai vicini, la polizia l'ha arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità