comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:59 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vitali: «Sono stravolto, ho cambiato idea alle 4 dopo telefonata con Berlusconi e Salvini»

Attualità giovedì 28 maggio 2020 ore 12:24

Sala consiliare intitolata a Nilde Iotti

Nilde Iotti nel 1989
Nilde Iotti nel 1989

A cento anni dalla nascita della Iotti la dedica della sala consiliare di Calenzano. Mozione approvata nella seduta del Consiglio Comunale di lunedì



CALENZANO — Sarà dedicata a Nilde Iotti la sala consiliare del Comune di Calenzano. La mozione è stata approvata nella seduta del Consiglio Comunale di lunedì scorso. Iotti era nata un secolo fa, il 10 aprile del 1920 ed è scomparsa il 4 dicembre 1999.

“Ricordiamo l’impegno di Nilde Iotti sui temi dell’emancipazione femminile e dei diritti della famiglia – ha detto il sindaco Riccardo Prestini nel dibattito consiliare -, ma anche la sua attenzione al corretto funzionamento dello Stato, alle riforme istituzionali, al rinnovamento dei gruppi dirigenti. Come Presidente della Camera la ricordiamo per l’imparzialità nei confronti di tutte le forze politiche, cui garantiva pari dignità, favorendo il confronto democratico. Accogliamo quindi con favore la mozione, affinché in questa sala venga garantito lo stesso rispetto delle diverse opinioni da parte di tutte le forze che compongono il Consiglio”.

La mozione, presentata dai gruppi di maggioranza (PD e Calenzano Futura), è stata approvata con 14 voti favorevoli (i gruppi di maggioranza e Sinistra per Calenzano-Per la Mia Città), 2 astenuti (Lega-Salvini Calenzano) e 1 contrario (Gruppo Misto).

È un segnale di riconoscenza verso una persona che, con il suo impegno politico e istituzionale, ha contribuito a rendere ancora più solide le fondamenta su cui si basa la nostra Repubblica – ha commentato il presidente del Consiglio Comunale Alessio Pedrini -. Verso una donna, fautrice di tante battaglie per la democrazia e contro ogni pregiudizio o violenza, che deve costituire per tutti noi un punto di riferimento cui ambire, una guida cui guardare come fondamentale insegnamento quotidiano, nel nostro non facile impegno di amministratrici e amministratori”.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità