Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:51 METEO:FIRENZE10°22°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità venerdì 27 febbraio 2015 ore 18:57

Boschi e Nardella in cattedra per Eunomia

Servizio di Serena Margheri

“Cantiere Italia. Come le riforme stanno cambiando il Paese” è il programma del Master di quest'anno di Eunomia che forma gli amministratori di domani



FIRENZE — Dalla legge elettorale al Jobs act, dalla riforma giustizia a quella del Senato: 55 giovani under 40 studieranno le riforme attualmente in cantiere in Italia con l'aiuto di insegnanti d'eccezione tra cui il ministro Maria Elena Boschi che è salita in cattedra per Eunomia Master, il corso di alta formazione politico istituzionale per manager e amministratori pubblici. Durante la sua lezione il ministro Boschi ha affrontato il tema della riforma del Senato e del titolo V della costituzione.

“Questo incontro è un’occasione preziosa per promuovere il confronto. Il percorso sulle riforme costituzionali è ancora in corso e sostengo ogni occasione di approfondimento delle novità in fase di approvazione in Parlamento, anche se la vera sfida sarà il referendum che nel 2016 vedrà tutti i cittadini coinvolti nelle decisioni sulla direzione che il Paese dovrà prendere. In questa ottica è importante che ognuno maturi le sue opinioni e si faccia una idea propria” così il ministro per le Riforme MariaElena Boschi ha aperto il suo intervento questo pomeriggio a Villa Morghen per la prima lezione della decima edizione di Eunomia Master.

Insieme al ministro Boschi sono intervenuti il fondatore dell’Associazione Eunomia e sindaco di Firenze Dario Nardella, il professor Leonardo Morlino, presidente del Comitato Scientifico di Eunomia e professore di Scienza politica alla LUISS di Roma e il professor Enzo Cheli, presidente di Eunomia e costituzionalista.

Il master, quest’anno intitolato “Cantiere Italia. Come le riforme stanno cambiando il Paese”, prevede quattro incontri – uno ogni due fine settimana fino all'11 aprile – durante i quali 55 amministratori, politici, funzionari pubblici under 40 analizzeranno con l'aiuto di ministri, studiosi, giornalisti, manager di grandi aziende le riforme proposte dal governo italiano.

Per parlare del Paese che cambia attraverso le riforme del Governo, anche il sindaco di Firenze Dario Nardella in cattedra, che ha sottolineato come adesso finalmente si sta facendo qualche cosa per dare credibilità all'Italia.

“La decima edizione di Eunomia Master mette al centro le riforme perché dopo tanti annunci si stanno finalmente facendo. Anche se non toccano direttamente il quotidiano dei cittadini, sono quelle che fanno la credibilità del Paese, che si traduce in importanti vantaggi da parte dell’Europa, e non solo, per i cittadini”.

La lezione di apertura di Eunomia Master 2015 ha visto anche l’intervento del professor Leonardo Morlino, presidente del Comitato Scientifico di Eunomia e professore di Scienza politica alla LUISS di Roma: “La crisi economica ha dato una forte spinta al mutamento della democrazia, dopo una fase di stallo durata quasi venti anni – ha detto Morlino – il momento che stiamo vivendo è particolare perché assistiamo ad una crisi che sta facendo da catalizzatore di diversi elementi. Il percorso di cambiamento non sarà veloce, a causa di un sistema come quello italiano dove la democrazia si è a lungo espressa con regole di veto, ma si stanno impostando le riforme e le condizioni per un ripensamento a medio-lungo termine”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS