Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità mercoledì 25 aprile 2018 ore 18:50

Fioriere antisfondamento a forma di lucchetto

I prototipi sono in corso di realizzazione e saranno sperimentati nel centro storico nel corso dell'estate per contrastare atti di terrorismo



FIRENZE — A forma di lucchetti e di libri. Questi i primi modelli di barriere antisfondamento contro il pericolo terrorismo che saranno realizzati in città. Al momento si stanno costruendo i prototipi ma in estate le nuove fioriere saranno sistemate nelle postazioni già individuate dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

L’idea dei lucchetti arriva dal concorso di idee Chiamata alle Arti #Florence calling, lanciato nei mesi scorsi per trasformare in arredo urbano le barriere antisfondamento in città, posizionate dopo i recenti attacchi terroristici.

Agli esaminatori del concorso sono arrivate 52 proposte, molte da Firenze ma anche da altre città d’Italia e alcune dall’estero. 

Molti dei proponenti sono architettimma ci sono anche ingegneri, agronomi, garden e interior designer, studenti. 

Tra i vari progetti ci sono fioriere a forma di simbolo della pace, panchine che si richiudono a libro e scompaiono, sedute come massi lucidi o ‘panettoni’ luminosi, persino delle barriere a forma di tartaruga oppure sedute a forma di uova colorate.

L’idea dei lucchetti arriva da un gruppo di progettazione composto dagli architetti Roberto Pagnano e Isabella Pessina e dal designer Nicola Russo e ha suscitato l’interesse dell’azienda Paver Costruzioni (con sede centrale a Piacenza) che è disposta a finanziarlo.

Qualche settimana fa, al di fuori del percorso del concorso di idee, furono presentati i dissuasori che Giunti editore donerà al Comune: si chiamano ‘Cubooks’, sono stati ideati dagli artisti Lorenzo e Simona Perrone e sono blocchi cubici raffiguranti un insieme di libri. Il cubo può essere realizzato da solo oppure come base per fiori e piante.

“La nostra convinzione che la lotta al terrorismo passa anche dalla cultura - ha commentato il sindaco Dario Nardella - comincia a prendere sempre più concretezza. Mi fa piacere che creativi e imprenditori decidano di investire su questo tema e mi auguro che altri privati possano dare una mano a Firenze e alla sua sicurezza coniugandola con la bellezza.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità