comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:FIRENZE-0°7°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 10:58

Le sarte ripolesi tornano a produrre le mascherine

Una iniziativa benefica ha riunito nuovamente le cucitrici di mascherine artigianali sparse sul territorio tra Bagno a Ripoli, Grassina e Antella



BAGNO A RIPOLI — La seconda ondata del Covid-19 ha riunito le cucitrici di Bagno a Ripoli, Grassina, Antella, e delle frazioni minori che hanno lanciato una iniziativa benefica, a renderlo noto è stato il Comune di Bagno a Ripoli.

Sono oltre 30mila le mascherine già prodotte nei primi mesi dell’emergenza Covid-19 e distribuite dalla Protezione Civile comunale.

"Adesso il ricavato della raccolta fondi sarà devoluto alle associazioni del territorio che si occupano in particolare di assistenza alle persone diversamente abili una delle categorie che più ha risentito di questi mesi di emergenza sanitaria" ha spiegato in una nota il sindaco Francesco Casini.

Casini e l’assessore alle politiche sociali Eleonora Francois hanno commentato "Le cucitrici del nostro territorio si sono rimboccate le maniche e hanno messo a disposizione della comunità il loro “know how” e la loro esperienza frutto di una tradizione antica e preziosa. Come nella prima fase dell’emergenza, è importante che tutte le parti della società collaborino e offrano il proprio supporto a chi ne ha più bisogno. Grazie di cuore per questo nuovo gesto di solidarietà, insieme usciremo presto da questa situazione”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità