Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:FIRENZE19°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, ecco il momento in cui la trivella crolla: un uomo si salva correndo

Attualità venerdì 27 marzo 2020 ore 09:26

I cittadini chiedono le mascherine a domicilio

Il sindaco di Bagno a Ripoli ha annunciato un progetto di consegna dei presidi sanitari ai concittadini per fronteggiare l'emergenza sanitaria



BAGNO A RIPOLI — Quanti sono i contagi in città, dove fare la spesa e la copertura per connettersi ad internet, sono queste le domande rivolte dai cittadini al sindaco di Bagno a Ripoli durante una diretta Facebook. Su tutte spicca la necessità di avere delle mascherine disponibili in famiglia.

Contagi. Il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini ha fatto il punto sull'emergenza Coronavirus "Sono 23 i casi di positività riscontrati sul territorio ripolese su 26000 abitanti, sono di uno ogni mille abitanti. Registriamo un nuovo caso ogni due giorni circa.  La situazione per il momento è gestibile al Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri dove su 89 posti ne restano disponibili 10. Questo perché fin dall'inizio la struttura dotata di un importante reparto di malattie infettive è stato utilizzato per fronteggiare l'emergenza. Fortunatamente c'è un turnover con i pazienti che vengono dimessi quindi la situazione al momento è sotto controllo". "Abbiamo l'obiettivo - ha proseguito Casini - di ricavare nuovi posti letto aprendo il nuovo Dea che era in programma per settembre con un investimento di 36 milioni di euro. Adesso la corsa è renderlo disponibile per la gestione dei pazienti Covid".

Spesa. "L'approvvigionamento di prodotti alimentari è una necessità in questo momento, per questo ringrazio tutti i commercianti che con grande senso di responsabilità hanno deciso di restare aperti ed offrire il loro servizio. Abbiamo raccolto tutti i negozi aperti e disponibili ad effettuare consegne a domicilio e li abbiamo elencati sulla Pagina Facebook del Comune. Basta chiamare direttamente l'esercente ed accordarsi. Questo servizio di consegna a domicilio è importantissimo in questo momento in cui è necessario restare a casa e limitare gli spostamenti. Per anziani e persone fragili abbiamo attivato dei numeri speciali e dei servizi specifici anche di sostegno telefonico".

Mascherine. "In alcuni comuni vengono consegnate le mascherine nelle cassette della posta. Pensavamo di farlo anche noi ma dovremmo tenere elenchi anagrafici e sarebbero da suddividere in sacchetti per effettuare una consegna regolare. Ci stiamo studiando. In ogni caso da lunedì intendiamo partire anche con questo servizio di consegna delle mascherine a domicilio".

Internet. "I cittadini chiedono una copertura per la connessione veloce e sicura. Il territorio ha potenziato la presenza della fibra e siamo intervenuti su alcune zone che erano totalmente scoperte. Abbiamo portato la fibra anche a Vallina. In alcune zone sono state posizionate le nuove centraline. L'obiettivo era arrivare al totale della copertura in tempi brevi perché era necessario garantire la connessione a tutti, oggi ancora di più. Il piano prevedeva entro luglio di coprire l'intero territorio comunale". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'auto si è ribaltata nella strettoia, sul posto sono intervenuti il personale del 118 e la polizia municipale. La circolazione è stata bloccata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca