QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 06 dicembre 2019

Cronaca sabato 17 novembre 2018 ore 17:30

Antidroga, due arresti, nei guai anche due minori

Continuano le operazioni della Polizia contro lo spaccio. Nei giorni scorsi due arresti e il sequestro di un chilo e mezzo fra hashish e cocaina



FIRENZE — Proseguono i servizi di pattugliamento della polizia per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Ecco un bilancio degli interventi effettuati negli ultimi giorni.

Mercoledì scorso gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Rifredi Peretola hanno arrestato un 27enne albanese sorpreso a spacciare cocaina nei pressi della Casa dello studente in via Monteverdi.

L’uomo era già noto alla Polizia. Mercoledì sera i poliziotti in borghese lo hanno visto uscire dalla sua abitazione e raggiungere un’area verde della strada dove aveva nascosto alcune dosi di stupefacente sotto la finestra seminterrata di un palazzo.

Trascorso qualche minuto, è arrivato un crossover con un 45enne alla guida. L'uomo e l'albanese si sono salutati a bordo dell’autovettura e il pusher, dopo aver incassato 80 euro in contanti, è andato a prendere una dose di cocaina dalla sua riserva sotto la finestra e l’ha consegnata al cliente.

La Polizia è subito intervenuta e ha fermato entrambi, sequestrando tutta la droga, anche quella trovava successivamente nell'abitazione dello spacciatore insieme a una bilancina di precisione e materiale per il confezionamento degli stupefacenti. Per l’acquirente è invece scattata una segnalazione per detenzione ad uso personale di stupefacenti. Secondo quanto emerso i due si sarebbero dati appuntamento tramite whatsapp.

Una pattuglia della Sezione Contrasto alla Criminalità Diffusa della Squadra Mobile ha invece denunciato due ragazzi di sedici anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli adolescenti sono stati fermati durante un controllo in piazza Madonna della Neve; avevano addosso banconote di piccolo taglio e una dose di hashish ciascuno che hanno subito consegnato agli agenti. Uno dei due aveva anche una bilancina di precisione nella tasca del giubbino.

Durante una serie di controlli antidroga, una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine Toscana ha sorpreso un uomo di 36 anni, incensurato e di origine marocchina, con un busta piena di hashish all’interno di un fastfood, proprio di fronte alla stazione di Santa Maria Novella.

Alla vista degli agenti l’uomo ha tirato immediatamente fuori il suo permesso di soggiorno ma poi, in un lampo, ha fatto cadere a terra busta e documenti e si è dato alla fuga.

La Polizia ha recuperato quasi un chilo e mezzo di droga dalla busta e i documenti del fuggitivo. Dai controlli successivi è emerso che il marocchino risultava residente in Calabria. Immaginando che l'uomo cercasse di far ritorno ritorno a casa sua, gli investigatori hanno avviato le ricerche concentrandosi, in prima battuta, nei pressi della stazione degli autobus in via Santa Caterina da Siena, luogo di arrivo e partenza delle corriere che percorrono tratte interregionali.

Dopo pochi minuti è arrivato il ricercato: aveva addosso quasi 500 euro in contanti e un telefono cellulare.

Nel corso delle verifiche effettuate nell’ambito di uno specifico servizio straordinario, ieri sera le volanti della Questura di Firenze hanno sottoposto a fermo per identificazione quattro cittadini stranieri - di età compresa tra i 22 e i 36 anni – individuati tra piazza Indipendenza, piazza Stazione e Santa Croce. Risultati non in regola sul territorio italiano, sono stati tutti denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno. Nei loro confronti la Questura ha avviato le procedure di espulsione dal territorio nazionale.



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca