Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE19°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Attualità giovedì 24 agosto 2017 ore 17:38

Un anno dopo il sisma la Toscana è in prima linea

La notte tra il 23 e il 24 agosto 2016 la scossa che mise in ginocchio l'Italia centrale. Oltre un milione dalla Regione per Cittareale e Visso



TOSCANA — E' iniziato con la marcia che la notte scorsa, ad Amatrice, si è mossa al suono di 249 rintocchi di campana l'anniversario del terribile terremoto che esattamente un anno fa devastò il Centro Italia. Furono 249, appunto, le vittime tra Amatrice e Accumuli. 

Un evento tragico che vide il sistema regionale toscano della Protezione civile tra i protagonisti nelle operazioni di soccorso. Un impegno che si è protratto anche nei mesi successivi e che ha visto schierati volontari, operatori dell'amministrazione regionale e di altre amministrazioni locali. In particolare, la Toscana ha fornito supporto sanitario con il Posto di Assistenza Socio-Sanitaria a Porto San Elpidio e poi si è occupata delle verifiche di agibilità sismica coordinate dal Dipartimento nazionale di Protezione civile. Subito dopo il sisma, i tecnici della Protezione Civile della Città Metropolitana e del Comune di Firenze hanno portato a termine, nei pressi di Amatrice, l'installazione del Centro logistico, comprensivo del ponte radio e di un generatore.

Nel corso dell'inverno, particolarmente rigido, la Toscana ha aiutato a sgomberare dalla neve le strade e le aree abitate e a mettere in sicurezza beni culturali in provincia di Rieti.

Ora, con un fondo straordinario di un milione e 250mila euro, la Toscana ha avviato un percorso di sostegno per la realizzazione di un ambulatorio medico e di un dispensario farmaceutico per gli abitanti dei comuni di Cittareale e di Visso duramente colpiti dal sisma. Il tutto grazie anche al coinvolgimento del volontariato Toscano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oltre agli attrezzi da scasso, due fermati avevano proprio feltrini e fascette. L'ipotesi di polizia è che servissero a contrassegnare gli obiettivi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità