Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:FIRENZE25°40°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità lunedì 29 aprile 2024 ore 09:45

Ecco le Cot, così si rafforza la sanità di territorio

L'acronimo sta per Centrali operative territoriali e in Toscana saranno in tutto 37. Coordineranno i servizi in accordo con la rete ospedaliera



TOSCANA — Realtà sempre operative col compito di coordinarie i servizi sanitari al cittadino in accordo con la rete ospedaliera e dell'emergenza urgenza così da rafforzare la sanità di territorio: sono le Cot, acronimo che sta per Centrali operative territoriali, e rappresentano una rivoluzione nel sistema salute toscano.

La giunta regionale da pochi giorni ha messo nero su bianco come dovranno essere organizzate, gestite e quali funzioni dovranno avere. Assieme a case ed ospedali di comunità, infatti, le Cot sono uno dei pilastri della nuova assistenza sanitaria sul territorio che si sta organizzando. Con una delibera presentata dall’assessore regionale al diritto alla salute, la giunta ha dunque fissato linee di indirizzo comuni a tutte le Asl, che entro Giugno dovranno attivare le centrali sul territorio.

Le nuove realtà funzioneranno sette giorni su sette (alle Cot di zona supplirà nei festivi la Cot aziendale) e il loro compito sarà quello di prendere in carico i cittadini che escono dall’ospedale ma continuano ad avere bisogno di assistenza sul territorio e di guidarne altri che nel territorio devono trovare i loro percorsi di assistenza. 

Secondo il presidente della Regione Toscana e l’assessore regionale alla sanità la funzione è strategica per plasmare un sistema sanitario sempre più diffuso e vicino a chi ha bisogno, anche grazie alle nuove tecnologie e all’integrazione tra professionisti diversi. Non a caso nelle linee di indirizzo, funzionali ad attivare servizi standard e qualitativamente omogenei in tutti i territori, si parla anche di telemedicina e particolare attenzione è dedicata ai percorsi di cura ed assistenza dei pazienti che soffrono di patologie croniche.

I numeri

In Toscana saranno attivate 37 Cot, almeno una per ogni zona distretto, con la funzione appunto di coordinare i servizi domiciliari con gli altri servizi offerti dalla sanità territoriale, facendo da interfaccia con gli ospedali e la rete di emergenza-urgenza. 

Si tratta di una rivoluzione, ma la Toscana non parte da zero: come si ricorda infatti all’assessorato al diritto alla salute, ci si potrà basare sull’esperienza delle agenzie di continuità ospedale-territorio.

La squadra

I professionisti della Cot lavoreranno a stretto contatto con gli specialisti e i medici di medicina generale per assicurare continuità e appropriatezza delle cure ai pazienti. 

Nella squadra di ogni centrale è prevista la presenza di infermieri, un coordinatore infermieristico e personale di supporto, oltre ad un medico di comunità, un assistente sociale ed eventualmente un fisioterapista. Su singoli casi potrà essere chiesto il supporto di altre figure.

I compiti

Le centrali coordineranno la presa in carico della persona tra i servizi e i professionisti sanitari coinvolti, garantiranno attività di integrazione e supporto nei processi di transizione dei pazienti, faranno da collegamento con la rete dei professionisti dell’assistenza territoriale mettendo loro nella condizione di ricevere tutte le informazioni necessarie per la presa in carico.

Ancora, monitoreranno la disponibilità di servizi e strutture per facilitare l’ammissione e la dimissione verso strutture intermedie o a domicilio, si coordineranno con il medico di famiglia per definire il percorso del paziente, lo monitoreranno nei passaggi da un un livello clinico ad un altro o, in presenza ad esempio, di un bisogno sanitario, attiveranno direttamente i servizi o le reti più idonee a fornire una risposta adeguata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, 31 anni, è stato soccorso dal personale sanitario del 118 e trasportato in codice rosso all'ospedale fiorentino di Careggi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità