QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°33° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 17 agosto 2018

Attualità mercoledì 20 giugno 2018 ore 16:51

Tunnel Av a Firenze, le riserve di Toninelli

Danilo Toninelli

Il ministro alle infrastrutture si riserva di valutare proposte alternative: "L'opera è molto impattante". Dubbi anche sulla nuova pista del Vespucci



ROMA — Dopo anni di tira e molla, annunci, controannunci e lavori mai partiti o straordinariamente a rilento, ci ha pensato il nuovo ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli a rimettere in discussione le opere dell'alta velocità ferroviaria progettate per Firenze, la stazione Foster di via Circondaria e il tunnel che dovrebbe collegarla alla stazione di Campo di Marte.

Rispondendo a un'interrogazione presentata dal deputato Gabriele Toccafondi, Toninelli ha dichiarato che sul "nodo ferroviario Av di Firenze il ministero si riserva di valutare proposte alternative".

"Stiamo parlando di un'opera vista da molti come molto impattante dal punto di vista delle bellezze storiche e naturalistiche dell'area - ha detto il ministro Toninelli - Un'opera che consentirebbe un risparmio di tempo sulla tratta Roma-Milano di appena cinque minuti, secondo calcoli diffusi. Stando a un studi di RFi del 2016, la nuova stazione, data la sua posizione, sarebbe usata dal 15 per cento di viaggiatori in meno rispetto a Santa Maria Novella e la potenziale riduzione di viaggiatori Av sarebbe del 10 per cento".

"Il progetto è molto complesso e discusso, peraltro recentemente modificato e mancante di una nuova valutazione di impatto ambientale nella parte riguardante la stazione - ha proseguito Toninelli - Per quanto riguarda il tunnel, stiamo parlando di una galleria passa sotto al centro storico di Firenze e che ha generato preoccupazione rispetto alla salvaguardia architettoniche e artistica. E' giunta in tal senso anche una lettera dell'Unesco, datata 2014 e tenuta nascosta per un anno anno, in cui si esprimono forti dubbi sull'opportunità dell'opera".

"Gli approfondimenti in corso mirano comunque ad evitare lunghi contenziosi e spreco di risorse pubbliche - ha detto il ministro - partendo dall'analisi costi-benefici di ogni singola opera che, come più volte detto, è elemento basilare per ogni successiva azione".

Toninelli ha espresso dubbi anche sull'altra grande infrastruttura per Firenze, la nuova pista dell'aeroporto Vespucci. "Anche in questo caso registriamo le tante perplessità sugli impatti dell'opera, soprattutto in relazione alle traiettorie di volo, molto vicine al centro di Firenze - ha sottolineato il ministro - Dunque si rifletterà sulle giuste opere da realizzare per consentire la migliore integrazione con lo scalo di Pisa".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità