Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE18°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 01 ottobre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arrivo di Chiara Ferragni all'ospedale Fatebenefratelli per far visita a Fedez

Attualità giovedì 11 maggio 2023 ore 18:40

La ricetta elettronica diviene definitiva

ricetta medica

La novità giunge col decreto semplificazioni approvato dal Consiglio dei ministri. Validità illimitata per prescrizioni a favore di pazienti cronici



ROMA — La ricetta elettronica resta e diviene definitiva. La scelta è prevista dal decreto semplificazioni approvato oggi 11 Maggio dal Consiglio dei ministri. A rimanere immateriali in modo strutturale sono sia le ricette bianche che quelle rosse.

Il decreto interviene infatti, recita il comunicato sugli esiti della seduta del Governo, "per rendere permanente la digitalizzazione delle ricette mediche, sia quando i farmaci prescritti sono a carico del Servizio sanitario nazionale sia quando non lo sono".

Introdotta con l'avvento del Covid-19, la ricetta elettronica ha riscosso particolare apprezzamento proprio all'insegna della semplificazione sia fra i medici che fra i pazienti, che da tempo ne auspicavano la stabilizzazione. Era stata già prorogata per tutto il 2023 nel Dicembre scorso.

Un'altra novità in tema di salute è la previsione di "validità illimitata delle prescrizioni farmaceutiche, terapeutiche, riabilitative e di presidi a favore dei pazienti cronici o con patologie invalidanti, frazionando la consegna dei farmaci in modo da garantire ogni volta quelli necessari per coprire 30 giorni di terapia".

Immediato in Toscana il plauso dell'Ordine dei medici e degli odontoiatri di Firenze e provincia, che per bocca del suo presidente Pietro Dattolo manifesta soddisfazione per la scelta: "Una soluzione che avevamo chiesto con forza. Si tratta di uno strumento che agevola tanto i medici quanto i cittadini, riducendo i tempi. La sanità pubblica ha il dovere e l'obiettivo di confrontarsi con la digitalizzazione e accogliere quelle che possono essere piccole e grandi novità utili a migliorare l'assistenza della popolazione", afferma.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno