Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:FIRENZE14°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Cronaca lunedì 18 settembre 2023 ore 22:05

Terremoto scuote il Mugello, danni e paura per la notte

sismografo
Fotogramma dal video della ricognizione dei vigili del fuoco nei luoghi del sisma

Allestito nella palestra un centro per le persone terrorizzate che non vogliono trascorrere la prossima nottata in casa



MARRADI — E' stata una giornata difficile fra Marradi in Alto Mugello e Tredozio nel Forlivese, in quella zona appenninica romagnola di cerniera fra Toscana ed Emilia, che è stata colpita prima dell'alba da una scossa di magnitudo 4.9 e da 100 scosse in tutto nel territorio dello stesso Marradi.

Lo sciame è stato particolarmente intenso, e sul versante toscano a Marradi ha prodotto scosse anche di forte intensità come quella di magnitudo 2.9 delle 8,12 e di magnitudo 3.0 delle 9,12. Molteplici le scosse di magnitudo superiore a 2.0, una di magnitudo 2.1 si è registrata alle 12,57 a Palazzuolo sul Senio.

Magnitudo 3.0 alle 6,56 anche a Tredozio, nel Forlivese, dove si sono registrati i danni principali con comignoli crollati e vari edifici che risultano inagibili: tra questi anche il municipio, mentre sono state avviate verifiche sulla torre civica.

Chiuse per la giornata di oggi le scuole a Marradi, Borgo San Lorenzo, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio e a Modigliana. A Marradi e Palazzuolo restano chiuse anche domani, come disposto da ordinanza dei rispettivi sindaci, invece riprendono le lezioni a Borgo San Lorenzo dopo le ispezioni nei 12 istituti del territorio.

La lista delle conseguenze sul versante toscano si è allungata di ora in ora. Una lesione strutturale individuata dai vigili del fuoco in una Rsa a Marradi ha portato all'evacuazione dei 30 anziani ospiti in via precauzionale. Ma nessuna criticità è stata rilevata nella struttura ospedaliera di Borgo San Lorenzo, mentre sono stati attenzionati a Marradi e a Palazzuolo sul Senio alcuni edifici e chiese. 

In particolare, il sindaco di Marradi Tommaso Triberti ha disposto la chiusura in via precauzionale delle chiese dopo che 3 edifici religiosi (quelli di Sant'Adriano, Popolano e Biforco) sono risultati danneggiati. Sono state 30 le segnalazioni pervenute di edifici privati danneggiati con crepe e lesioni. Spetterà ai vigili del fuoco verificare lo stato strutturale dei luoghi.

A Palazzuolo sul Senio, confinante con Marradi, il sisma ha causato importanti danni alla chiesa parrocchiale - che è stata parzialmente chiusa - all'asilo del paese ed alla palestra della scuola. Le segnalazioni di edifici lesionati, che ammontano ad alcune decine, sono arrivate da privati cittadini al Comune e alla protezione civile. A fare il punto sulla situazione è stato il sindaco Gian Piero Moschetti. Oltre che su tutti gli edifici segnalati verranno fatte delle verifiche anche sulla Rsa del paese. 
In serata i municipi di Marradi e Palazzuolo sono risultati agibili.

La Protezione Civile Regionale, come spiegato dal presidente Giani, nel pomeriggio ha allestito a Marradi l'area di assistenza ai cittadini e alla comunità nella palestra della scuola Dino Campana, in caso di necessità o per chi ha paura. Lo stesso è stato fatto anche a Palazzuolo sul Senio.

L’elicottero Drago 53 del reparto volo di Arezzo ha volato in ricognizione aerea sui comuni del versante romagnolo colpiti dal terremoto mentre i vigili del fuoco hanno svolto, nei diversi comuni, un totale di 65 interventi. 

Intorno alle 18, sono ripartiti anche i treni sulla linea Fs Faentina nel tratto fra Borgo San Lorenzo e Marradi che erano stati bloccati a causa del sisma. La decisione è scaturita da un'altra riunione tra il Comune e la protezione civile con le autorità coinvolte. Sono state effettuate le corse residue previste nell'orario pomeridiano.

Gli esperti intanto sono al lavoro sulle cause che hanno provocato l'evento sismico in una zona, quella dell'Alto Mugello, che ha una lunga storia di terremoti anche di notevole intensità.
Il terremoto di stamani sarebbe dovuto a uno stiramento dell'Appennino, fenomeno definito come caratteristico per quella zona e che oggi ha generato un'intensa sequenza di scosse.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

I vigili del fuoco sui luoghi colpiti dal sisma
Ricognizione vigili del fuoco terremoto in Mugello 2023
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Toscana si affaccia su un fine settimana di tempo instabile caratterizzato da variabilità. Ecco le previsioni fra sole e nuvoloni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità