QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani -1°6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 10 dicembre 2019

Politica domenica 27 novembre 2016 ore 22:01

L'attacco del M5S nella terra di Renzi

Tappe ad Arezzo e a Firenze per il Treno Tour che sta girando l'Italia per il No al referendum. Centinaia in piazza e lunedí Restitution day



FIRENZE — Il Movimento 5 Stelle ha dedicato l'ultima domenica prima del voto per il referendum costituzionale del 4 dicembre all'Umbria e alla Toscana. Il treno tour #iodicono lanciato da Beppe Grillo oggi ha fatto tappa prima a Orvieto e poi nel capoluogo toscano dove il deputato Alessandro Do Battista ha parlato di fronte a centinaia di persone.

"L''unica cosa certa che oggi si sa è che questi truffatori della democrazia cambieranno la legge ielettorale - ha detto Di Battista - Si metteranno d''accordo sempre i soliti partiti e cambieranno una legge elettorale che hanno fatto loro e su cui Renzi ha messo la fiducia perché forse potrebbe favorire i 5Stelle. Questi sono i padri costituenti, gente che cambia le leggi elettorali non seguendo i consigli dei cittadini ma quello che dicono i sondaggisti. E noi dobbiamo far cambiare la Costituzione a questi impostori, a questi truffatori della democrazia". 

"Per questo noi diciamo no - ha spiegato il deputato M5S - sperando che i cittadini italiani si mettano di traverso ad un sistema che ci sta impoverendo e che vuole cambiare la Costituzione per accentrare i poteri, per privare il popolo italiano di un diritto, quello al voto, trasformandolo in un privilegio da garantire alla stessa partitocrazia che ha rovinato l''Italia".

Ai cronisti che gli hanno chiesto un parere su  ipotetico governo tecnico che potrebbe sostituire l'attuale in caso di sconfitta del sí, Di Battista ha risposto che "Renzi ha sempre mentito, mente su tutto, sul mio stipendio, sui dati sul lavoro".

"Renzi ha mentito sull''occupazione, sulla crescita - ha detto ancora Di Battista - Fino a qualche settimana fa l''Italia per lui era ripartita, poi gli bocciano il decreto Madia perché scrivono le leggi con i piedi e lui dice''ah questa è la prova che tutto è fermo''. Noi stiamo volando alto, Renzi dice quello che dice, io non commento". 

Anche ad Arezzo il comizio di Di Battista è stato seguito in piazza San Francesco da centinaia di elettori e simpatizzanti del movimento. Presenti anche alcuni esponenti dell'associazione Vittime del salva-banche,

"Il ministro Boschi dice menzogne, le riforme serviranno solo a rafforzare il governo centrale togliendolo alle Regioni e privando il popolo italiano dei propri diritti - ha dichiarato Di Battista  - Non esiste differenza tra il Pd e una banca. Che fine hanno fatto i soldi di alcune banche? Sono stati prestati agli amici degli amici. Le banche hanno piazzato titoli tossici e tanti risparmiatori li hanno comprati perché si sono fidati ma erano tossici e chi li ha piazzati lo sapeva. Sapevano che le banche erano in default. Queste riforme sono tossiche".

L'ultima tappa toscana è del treno tour #iodicono è in programma per il 29 novembre a Livorno mentre domani mattina, sempre a Firenze, si terrà il nuovo Restitution Day: Beppe Grillo in persona insieme ai portavoce M5S nei parlamenti italiano ed europeo e nei consigli regionali annunceranno la cifra complessiva messa insieme dai pentastellati rinunciando ai rimborsi elettorali e alle indennità di carica e tagliando parte dei compensi degli eletti.

ALESSANDRO DI BATTISTA SU MANIFESTAZIONE PER IL NO DEL M5S A FIRENZE - dichiarazione


Tag

Anziano accoltellato a Milano, De Corato: «I delinquenti devono restare in carcere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità