QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16°26° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 19 giugno 2019

Politica sabato 01 aprile 2017 ore 14:30

Tour toscano per le parlamentari di Forza Italia

Carfagna, Bergamini e Centemero a Firenze e a Lucca su donne, politica e lavoro. Berlusconi in un messaggio chiama alle armi per le amministrative



FIRENZE — ‪Politiche di genere e pari opportunità, ma anche tanta politica in vista dell'appuntamento elettorale dell'11 giugno, quando anche in Toscana tanti Comuni andranno al voto. Le parlamentari di Forza Italia Mara Carfagna, Deborah Bergamini Elena Centemero sono arrivate a Firenze per l'evento 'Prima le donne' all'hotel Mediterraneo. Assente, all'appuntamento nel capoluogo toscano, Stefania Prestigiacomo, annunciata in un primo momento. Presente anche il coordinatore fiorentino di Forza Italia Marco Stella.

Nel corso della mattinata è stato presentato un rapporto sulla situazione delle donne in Italia in materia di lavoro, conciliazione, digital gender gap, violenza e partecipazione alla vita politica, in attesa dell'altro appuntamento a Lucca, alla casa del Boia, insieme al candidato sindaco del centro destra Remo Santini. 

Alle parlamentari azzurre è stato consegnato un messaggio dal leader di Fi Silvio Berlusconi che ha suonato la carica proprio per le amministrative: "Vincere in Toscana ha sempre un gusto particolare, perché questa terra è stata da sempre considerata rossa. Ma noi vogliamo vederla sempre più azzurra e più libera - ha detto Berlusconi - "L'11 giugno ci saranno le elezioni amministrative:migliaia di elettrici ed elettori toscani, tra cui quelli di Lucca, saranno chiamati alle urne per eleggere i nuovi sindaci - dice Berlusconi - E' un momento fondamentale che, sono certo,anche sulla scia delle recenti e straordinarie vittorie che abbiamo conseguito ad Arezzo, a Grosseto, a Pietrasanta e a Montevarchi, ci consentirà di portare il nostro buongoverno in sempre più amministrazioni locali, anche grazie al lavoro del nostro coordinatore regionale Stefano Mugnai". 

Nello specifico dell'incontro, Bergamini ha ricordato come "sul tema dei diritti e della parità tanti passi sono stati fatti, ma ci sono ancora troppi gap tra condizione maschile e femminile. Tra il 1977 e il 2014 il divario tra lavoratrici e lavoratori era sempre diminuito, ma tra il 2014 e il 2016, invece, questo 'spread' di genere è salito dai 17,9 punti del 2014 ai 18,8 punti dell'anno passato. E a meno di considerare il 48 per cento di occupazione femminile come un dato stabile e accettabile (l'occupazione maschile è quasi al 67 per cento) occorre una riflessione sui motivi di questa frenata verso la parità di genere".

"Le donne - ha detto Elena Cementero - restano sottorappresentate nelle Stem, cioè scienze, tecnologia, ingegneria e matematica, aree cruciali in cui vi è una forte domanda di professionisti. Le cause derivano da stereotipi nelle scelte educative e dalla mancanza di modelli femminili; le conseguenze sono la diminuzione delle possibilità di lavoro e il gender pay gap. Lo snodo dal punto di vista formativo è dato dalle scuole elementari, dove è necessario accrescere l''interesse delle bambine e dei bambini nelle Stem. Diverse ricerche sui benefici economici dell'eguaglianza di genere dimostrano che una crescita delle donne impiegate nel settore Stem potrebbe creare nuovi lavori altamente produttivi". 

"Il governo Renzi e il governo Gentiloni non hanno fatto niente di concreto a favore delle donne e anzi hanno limitato o interrotto molti dei provvedimenti che avevamo preso noi", ha stabilito Mara Carfagna a margine del convegno - in questi anni, purtroppo, la situazione non è migliorata, il tasso di occupazione femminile continua a essere basso, e sono tante ledonne che rimangono fuori dal mercato del lavoro perché non riescono a conciliare lavoro e famiglia".

MARA CARFAGNA SU INCONTRO 'PRIMA LE DONNE' - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro