Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità mercoledì 14 febbraio 2018 ore 17:15

Una telefonata anonima e l'aereo resta a terra

Bloccato un volo in partenza dall'aeroporto Vespucci e diretto a Londra. Tutti i passeggeri sono stati fatti scendere. Artificieri in azione



FIRENZE — Una telefonata anomina arrivata agli uffici di Toscana Aeroporti ha bloccato la partenza dall'aeroporto di Peretola del volo Vueling 06206 diretto a Londra. Nella telefonata un uomo che non si è qualificato ha annunciato che l'aereo avrebbe avuto dei problemi. Poi ha riattaccato.

L'allarme è immediatamente scattato. I passeggeri, già imbarcati, sono stati fatti scendere e allontanare dalla pista mentre nel frattempo arrivavano gli artificieri che hanno iniziato un meticoloso controllo del velivolo.

L'aereo avrebbe dovuto rullare sulla pista alle 14.05. Poi la partenza è stata rinviata alle 16 e alla fine il decollo è avvenuto intorno alle 17.30, dopo che le verifiche degli artificieri hanno dato esito negativo.

Le forze dell'ordine hanno passato al setaccio anche un altro aereo, questa volta della British, anch'esso diretto a Londra. Niente di sospetto anche in questo caso e il velivolo, seppure in ritardo, è partito intorno alle 17.45. 

Tutti gli altri voli in programma al Vespucci sono rimasti operativi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità