Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Cronaca lunedì 03 maggio 2021 ore 18:00

Picchia e violenta la compagna, poi quel video all'amico

Per due anni ha subito violenze sessuali e maltrattamenti da parte del compagno, poi la denuncia ai carabinieri. L'uomo è stato arrestato



FIRENZE — Abusi sessuali, violenze e maltrattamenti, torture, poi l'ultimo pestaggio e quel video intimo condiviso in chat. Questo ha dovuto subire una giovane fiorentina per due lunghi anni da parte del suo ex compagno. L'uomo, 23 anni, dopo la denuncia della ragazza, è stato arrestato dai carabinieri di Firenze per reati di maltrattamenti in ambito familiare, violenza sessuale e “revenge porn” nei confronti della ex compagna.

L’ultimo grave episodio subito dalla donna si è verificato lo scorso Marzo. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, in quell’occasione la coppia era ospite in un appartamento di amici. Lei stava cucinando mentre l’uomo era intento a fumare e bere alcolici. Tutto sembrava tranquillo fino a quanto sul cellulare della giovane era giunto un sms da parte di un’amica.

A quel punto l'uomo ha cominciato a picchiare la compagna, con calci e pugni minacciandola di morte. lei a quel punto avrebbe tentato di fuggire dal suo aguzzino, ma lui l'avrebbe bloccata e violentata. Poi tramite un social network ha inviato ad un amico un video destinato a rimanere privato nel quale la giovane era stata ripresa nuda. Dopo diverse ore la donna è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto ai carabinieri

La giovane arrivata in caserma ha raccontato ai carabinieri le continue umiliazioni e violenze: pugni, calci, schiaffi, morsi e in alcuni casi vere proprie torture con forbici o coltelli da cucina, tanto da essere anche costretta a ricorrere alle cure dei sanitari.

Le indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura fiorentina, hanno consentito l'arresto dell'uomo che adesso si trova in carcere.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A spaventare i residenti è la cantierizzazione dei lungarni ma anche l'impatto che la nuova infrastruttura avrà sulla viabilità interna della zona
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità