comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°24° 
Domani 20°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
De Luca: «Risultato orgoglio di Napoli e della Campania»

Cronaca giovedì 22 dicembre 2016 ore 20:31

Delitto Olsen, Diaw il condannato non si arrende

Ashley Olsen

I legali del senegalese condannato a 30 anni di carcere hanno annunciato il ricorso in appello. Il fratello: "Il colpevole è ancora libero"



FIRENZE — "Sono convinto che Cheik sia innocente al cento per cento, il colpevole è ancora in giro". Il fratello del giovane senegalese condannato a 30 anni di reclusione per l'omicidio dell'americana Ashley Olsen, 35 anni, continua a credere che non sia lui l'assassino. "Non hanno cercato la verità ma la verità verrà fuori - ha detto il giovane ai cronisti dopo la sentenza - Adesso andrò a trovare Cheik e lo tranquillizzerò: gli avvocati stanno continuando a lavorare in vista dell'appello".

Il corpo senza vita di Ashley Olsen fu ritrovato dal fidanzato nell'appartamento della donna nlel'Oltrarno il 9 gennaio scorso (vedi articoli collegati). Pochi giorni dopo fu arrestato con l'accusa di omicidio Cheik Diaw, 27 anni, che, pur ammettendo di aver trascorso alcune ore con la donna nella sua abitazione e di aver avuto un violento litigio con lei, ha sempre negato di averla uccisa.

"In appello dovremo essere più convincenti per arrivare a un'assoluzione - hanno dichiarato gli avvocati del senegalese Federico Bagattini e Antonio Voce - La sentenza è stata negativa e l'unica consolazione è che è stata esclusa l'aggravante della crudeltà".

Subito dopo la lettura della sentenza nel tribunale di Firenze, i genitori di Ashley Olsen si sono recati sulla tomba della figlia, nel cimitero di Soffiano. "Siamo molto tristi, Ashley ha lasciato un vuoto che ricordiamo ogni giorno" hanno detto ai giornalisti.

"La sentenza non ci rende felici ma siamo soddisfatti perchè chi si è macchiato del delitto è stato individuato in modo certo" ha invece commentato il legame della famiglia Olsen, Michele Capecchi.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca