Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Sport domenica 11 marzo 2018 ore 18:30

Astori, lo strano gioco del 13 e quella pioggia

In Fiorentina Benevento, prima partita senza il capitano, a un certo punto è iniziata la casuale serie di eventi che riportava sempre al numero 13



FIRENZE — La presenza si percepisce nell'assenza. In Fiorentina Benevento chi ha voluto vedere una presenza di Davide Astori l'ha trovata nei numeri e negli eventi di questa partita.

La prima metafora che è saltata subito all'occhio è arrivata dal cielo. Un cielo grigio, pieno di pioggia come fossero lacrime.

E poi il numero 13, quello del capitano morto una settimana fa nella sua camera d'albergo a Udine, indossato da giocatori e staff nel prepartita e campeggiante in mezzo al campo prima del fischio d'inizio.

La partita è iniziata e la Fiorentina ha preso subito l'iniziativa cercando, nei primi 12 minuti il gol, senza trovarlo. Al 13esimo minuto la gara si è fermata per ricordare Astori. La curva Fiesole è diventata tutta viola ed è apparsa la scritta "Davide 13".

Due minuti dopo è iniziato a piovere. A quel punto molti giocatori hanno guardato il cielo e si sono detti "è Davide".

Poi è iniziata la casuale serie di eventi che riportava sempre al numero 13: al minuto 26, il doppio di 13 (anche se per qualcuno il minuto era il 25) è arrivato il gol di Vitor Hugo, numero 31 della Fiorentina, ovvero i numeri opposti a quelli di Astori. Il difensore brasiliano ha segnato il gol decisivo (la partita è finita 1-0) ed è stato il 13esimo giocatore viola a segnare quest'anno in campionato. Il gol è arrivato alle ore 13 in punto.

Ovvio che in un momento così emotivo certe cose si notano maggiormente. Questa presenza fissa del numero 13, sulle maglie e negli avvenimenti della giornata al Franchi, è un ulteriore conferma dell'amore che Firenze e il calcio hanno avuto per difensore 31enne scomparso sette giorni fa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità