comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Maradona, la lunghissima fila di tifosi in coda per la camera ardente

Attualità mercoledì 21 gennaio 2015 ore 15:01

Una task force contro i cantieri lumaca

Il Comune ha anche previsto un aumento del 50% della Cosap per le imprese che non rispettano i tempi di consegna. Riaperta intanto via di Novoli



FIRENZE — E' un piano straordinario in 6 punti quello messo a punto da Palazzo Vecchio per velocizzare i lavori stradali città. 
Si comincia con l'istituzione di una task force che sarà diretta dalla Sas (società partecipata che si occupa di lavori stradali) e si occuperà di controllare e sanzionare le aziende che non rispettano i tempi di consegna dei sottoservizi. Occhi puntati cioè su quei cantieri funzionali alla realizzazione e manutenzione di infrastrutture per l'acqua, il gas, la luce e la telefonia
"Faremo i vigilini dei sottoservizi - ha detto il sindaco Dario Nardella impegnato in un tour tra i cantieri stradali cittadini - Questo perché i ritardi rappresentano una vero e proprio danno ai cittadini e quindi saranno sanzionati".

Le sanzioni riguarderanno in particolare la Cosap, l'imposta di occupazione di suolo pubblico che si deve pagare per installare le transenne lungo un cantiere e che, come stabilito dal secondo punto del piano, verrà alzata del 50% se si dovessero registrare ritardi nei lavori.

Nel caso poi, ed eccoci al terzo punto, che un'impresa allestisca le transenne ma poi lasci vuoto il cantiere, sarà la stessa Sas a subentrare realizzando i lavori e presentando il conto all'azienda incaricata.

Il quarto punto prevede invece un incontro tra l'assessore Stefano Giorgetti e le ditte che hanno in appalto i cantieri dei sottoservizi (al momento sono 1180 in tutta la città) per pianificare i lavori delle varie società. L'idea è quella di aprire un cantiere per la riparazione di un tubo dell'acqua e contestualmente installare la fibra ottica piuttosto che sostituire un cavo elettrico. 

Gli ultimi due punti interessano invece il centro storico, con il comune che pubblicherà un bando unico per il rifacimento del manto stradale e implementerà il sistema informatico con cui si può monitorare lo stato d'avanzamento dei lavori.

La presentazione del piano è stata anche l'occasione per Nardella per annunciare il rifacimento di 5200 attraversamenti stradali pedonali nei prossimi 18 mesi. Al posto della vernice saranno utilizzate delle strisce adesive realizzate in materiale termoplastico.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità