Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:22 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa guadagna l'America dalla guerra

Attualità venerdì 29 gennaio 2016 ore 17:37

Sollicciano da incubo, malati 6 detenuti su 10

Secondo l'associazione Pantagruel metà della popolazione carceraria è tossicodipendente e soffre di disturbi psichici. E la recidiva vola al 70%



FIRENZE — Secondo il senatore della Repubblica, Luigi Manconi, Sollicciano è uno dei peggiori carceri d'Italia. Un primato che sta tutto nei numeri, come hanno spiegato i membri dell'associazione Pantagruel che si occupano dei diritti dei detenuti.

Un esempio? La legge prevede che ogni 200 detenuti ci sia una cucina. Nel reparto maschile del penitenziario di Scandicci ce n'è una per ogni 600 persone

Ma è solo la punta dell'iceberg. Ben più gravi le altre situazioni messe in risalto dai numeri dell'associazione, che si riferiscono al 2014. Circa il  60% dei detenuti a Sollicciano è affetto da almeno una patologia e il 59% è indigente, povero, non ha neppure i soldi per telefonare. 

La malattia più diffusa, si legge nel rapporto, "è il disturbo mentale, che interessa il 35% dei detenuti. Dato inquietante se rapportato alla popolazione generale, dove la percentuale scende all'11,6%".

Preoccupa il problema della dipendenza da sostanze stupefacenti, così come la recidiva, che a Solliccinao supera quota 70% mentre nei penitenziari con un sistema di pene alternative non supera il 22%. 

"Il carcere - ha detto Manconi - rappresenta la principale agenzia di stratificazione sociale del nostro Paese. E' la fondamentale macchina di creazione e di documentazione delle diseguaglianze sociali. Se la componente definita pericolosa è valutabile intorno al 10%, il restante 90% mai come oggi rappresenta la fotografia realistica e tragica della marginalità sociale. Mai il carcere è stato così specchio della disgregazione della nostra società, della sua progressiva pauperizzazione".

L'associazione Pantagruel ha approfittato per promuovere una campagna di raccolta fondi a favore dei detenuti. negli scorsi anni sono stati raccolti circa 4mila euro l'anno. Tali fondi vengono usati per sostenere la necessità di occhiali graduati a causa dell'alterazione della vista conseguente alla nuova condizione di recluso, piuttosto che l'abbigliamento per i detenuti indigenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si prepara una tregua alle alte temperature con un fine settimana tra pioggia e schiarite e massime in diminuzione sulla media stagionale. Ma per poco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca