Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:37 METEO:FIRENZE12°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità giovedì 15 aprile 2021 ore 15:53

Sciopero contro la chiusura della scuola Makarenko

Fp Cgil, Uil Fpl e Rsu del Comune di Scandicci sono scesi in piazza contro la riduzione della gestione diretta dei servizi alla prima infanzia



SCANDICCI — Adesione alta, oltre il 95 per cento, per lo sciopero dei lavoratori dei servizi educativi del Comune di Scandicci. L'agitazione è stata indetta da Fp Cgil, Uil Fpl e Rsu del Comune contro la chiusura della scuola Makarenko e la riduzione della gestione comunale diretta negli asili. 

Al presidio in piazzale Resistenza i sindacati hanno spiegato le motivazioni della protesta "Contro la scelta del sindaco e della Giunta di voler chiudere la Scuola Makarenko e ridurre la propria gestione diretta dei servizi alla prima infanzia 1/6 di fatto esternalizzando. Dopo mesi di proteste, iniziative, presìdi, i dipendenti si sono astenuti dal lavoro per difendere la loro idea di servizio pubblico all’infanzia, sostenere la qualità del lavoro pubblico, garantire ancora per il futuro un sistema educativo comunale non ridotto all’osso, come valore fondamentale e strategico per tutta la comunità di Scandicci".

La Fp Cgil ha sottolineato "Pensiamo che qualsiasi progetto di innovazione o rimodulazione dell’offerta educativa debba vedere sempre l’impostazione pubblica al centro, col soggetto privato in grado di integrare servizi e funzioni con la capacità di estendere l’offerta formativa. Il tutto senza mettere in discussione la dimensione pubblica: faremo prossimamente una proposta organica in tal senso al Comune”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura e rabbia tra i residenti per il raid sulle auto in sosta nel quartiere. Le vetture sono state sventrate per asportare fari e navigatori
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità