Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europa League, maxi-rissa al termine di Sparta Praga-Galatasaray: le immagini

Attualità giovedì 29 ottobre 2015 ore 18:30

Osmannoro o Quaracchi, la Mercafir trasloca

Entro 30 giorni i mercati generali dovranno scegliere tre le due destinazioni proposte del Comune. In attesa che arrivi il progetto del nuovo stadio



FIRENZE — L'anno decisivo per la città sarà il 2017, parola del sindaco Nardella. Non solo per la conclusione dei lavori della nuova pista di Peretola e per l'arrivo, sperano in molti, del G7 di Firenze. 

"Il 2017 - ha detto il sindaco - è l’anno buono, quello decisivo, sia per i mercati generali che per il nuovo stadio".

Già perché il Comune ha individuato le due aree per collocare i mercati generali liberando l'area di viale Guidoni per il futuro stadio di calcio, ovvero l'Osmannoro e Quaracchi. Sarà la Mercafir stessa a dover scegliere una delle due soluzioni e per farlo avrà 30 giorni di tempo.

"Su quel terreno - ha detto l'assessore all'urbanistica Lorenzo Perra - il Comune di Firenze avvierà la variante urbanistica, visto che entrambi i lotti oggi sono a destinazione agricola". Per farlo ci vogliono 12 mesi il che significa che si potrà cominciare a costruire da dicembre 2016.

A dettare i tempi alla Fiorentina ci ha pensato invece il sindaco Nardella. "In primavera - ha detto il sindaco - dovrà presentare il progetto definitivo per il nuovo stadio".

Per quanto riguarda invece le aree di destinazione dei mercati generali, la prima è ubicata a Firenze in via San Piero a Quaracchi e occupa 13 ettari; la seconda area è ubicata a Firenze in via Curzio Malaparte ed è grande 14 ettari.

“I costi per l’acquisizione dell’area – ha aggiunto Nardella - non dovranno gravare né sulle casse del Comune, né sui soggetti della Mercafir, chiamati invece a sostenere i costi per la realizzazione dei manufatti, come previsto dal progetto originario. Le risorse necessarie per l’acquisizione della nuova area, come è noto, saranno ottenute dalla ‘monetizzazione’ dell’area originale che sarà messa a disposizione del project financing per la realizzazione del nuovo stadio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Disordini a Firenze e a Pisa, con feriti sia tra gli studenti che tra i poliziotti. Valanga di reazioni, migliaia ai presidi di protesta in piazza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità