comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 19°21° 
Domani 18°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 01 giugno 2020
corriere tv
Dl Rilancio, Conte: «Eliminata la prima rata Imu per hotel e stabilimenti balneari»

Attualità domenica 22 marzo 2020 ore 08:38

Nuovi ricoveri a Fiesole per il coronavirus

Il sindaco ha aggiornato i concittadini sulla situazione sanitaria e sulle misure di prevenzione adottate con l'invito a ridurre gli spostamenti



FIESOLE — Dopo giorni di calma apparente in cui la collina fiesolana è stata spettatrice, anche "l'isola felice" così rinominata dal sindaco, ha contato i primi casi di contagio. Sono tre i cittadini positivi isolati ed altri sono ricoverati in ospedale. 

"Quando ti arriva la notizia con il nome dei tuoi concittadini positivi o ricoverati e di quelli messi in quarantena il cuore si fa piccolo piccolo" lo ha scritto sui social il sindaco di Fiesole, Anna Ravoni. "Pensi subito a trovare il modo di contattarli - ha detto il sindaco del comune alle porte del capoluogo - per assicurare loro la tua vicinanza, il tuo sostegno, per chiedere se hanno bisogno di qualcosa di più, perché ti rendi conto che è l'unica cosa che puoi fare e ti rendi conto di essere impotente".

"Vi ricordo anche che quando parlo di persone in quarantena non si tratta di soggetti positivi. Gli unici casi positivi, oltre ai ricoverati, che abbiamo su Fiesole sono tre e tutti sono diligentemente chiusi in casa e vivono separati dai loro familiari. Dico questo perché si stanno scatenando reazioni di paura, dovute anche a false informazioni, che sono negative per tutta la comunità che, invece, può collaborare con queste persone per aiutarle (anche senza avvicinarsi) a superare questo difficile momento" ha spiegato Ravoni.

"Una cosa che invece mi preme che tutti noi facciamo: invitiamo le persone che vanno in farmacia, ai negozi alimentari, alle Coop ad andare meno spesso. Aiutatemi a dire loro che in questo periodo non si può (anche se, purtroppo, il decreto è stato ancora una volta non chiaro) andare tutti i giorni o addirittura più volte al giorno a fare la spesa o a comprare un farmaco. Aiutatemi a dire loro che non dobbiamo andare a giro per mezze giornate intere. Aiutatemi a dire loro che le camminate o le giratine con i cani sono limitate alla prossimità delle proprie abitazioni - ha concluso - che a breve definiremo in metri, insieme agli altri sindaci della Città Metropolitana".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità